Omicidio Luca Sacchi, svolta nelle indagini  

Svolta nelle indagini sulla morte di Luca Sacchi, ucciso con un colpo di pistola alla testa davanti a un pub nella zona di Colli Albani nella notte tra il 23 e il 24 ottobre scorso. I carabinieri del Comando Provinciale di Roma stanno eseguendo nella Capitale un’ordinanza emessa dal Gip, su richiesta della Procura di Roma, che dispone misure cautelari nei confronti di 5 persone. Tra i destinatari delle misure anche la fidanzata di Luca, Anastasia Kylemnyk, che era con lui la sera dell’omicidio: nei suoi confronti è stato disposto l’obbligo di presentazione in caserma.  

La giovane è accusata di aver tentato di acquistare con un 24enne, per cui è stato disposto invece il carcere, un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti. Destinatari della misura della custodia cautelare in carcere, per concorso in omicidio pluriaggravato, rapina aggravata, detenzione illegale e porto in luogo pubblico di un’arma comune da sparo sono Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, già in carcere perché fermati nei giorni successivi all’omicidio, e un terzo ragazzo 22enne considerato colui che materialmente li ha armati.