Parente di un sospettato in commissariato: “Ha fatto una cazzata” 

Un parente di uno dei due ragazzi portati in Questura per l’omicidio di Luca Sacchi, ucciso con un colpo di pistola alla testa mercoledì sera vicino al Parco della Caffarella, è andato in commissariato e ha detto agli agenti: “Ha fatto una cazzata”. Grazie a questa testimonianza, i carabinieri hanno rintracciato i due giovani, condotti poi a San Vitale.