Pd, Boschi: «Follia accordo con M5S. Salvini? Non ha rispetto…»

L'ex ministra delle Riforme del governo Renzi: «La maggioranza gialloverde va scardinata. Se il governo cade occorre tornare al voto»

Pd

Maria Elena Boschi, esponente del Pd, è tornata a parlare dalle colonne di Repubblica. «Noi non appoggeremo mai un accordo tra il Pd e il M5S. Sarebbe una follia. Solo Franceschini è rimasto fermo al 2013, gli piace sentirsi dire di no…», dice l’ex ministra delle Riforme del governo Renzi criticando il collega dem che spinge per costruire «un arco di forze»  tra Di Maio e Zingaretti per mettere all’angolo Salvini.

No alla scissione, per ora…
All’interno del Pd, adesso guidato da Zingaretti, «non ci sono scissioni renziane dietro l’angolo, ma se abbracciasse i grillini, allora è tutto in discussione». La visione della Boschi è chiara: un accordo con il M5S «sarebbe una follia, oltre a una mancanza di rispetto per la nostra gente». Di più. «La maggioranza gialloverde va scardinata, ma per mandare a casa M5S e Lega, non per farci un accordo. Se il governo cade occorre tornare al voto».

Sulla Tav
Il Parlamento, intanto, va verso il sì alla Tav. Un’opera criticata dai grillini, da sempre non favorevoli alla realizzazione della Torino-Lione. «Arriva una buona notizia ma abbiamo perso un anno. Ora mi chiedo se per coerenza Toninelli si dimetterà…», continua la Boschi.

Su Salvini
Su Moscopoli e sulla scelta del ministro Salvini di non riferire in Senato (lo farà il premier Conte oggi), Boschi va all’attacco del leader della Lega: «Salvini non ha alcun rispetto per il Parlamento ma prima di tutto per i cittadini. Andava presentata una mozione di sfiducia. Anche gli insulti sessisti ricevuti sui social sono stati una grande operazione di distrazione di massa per non parlare dello scandalo Russia».

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

6 + tre =