Pd, Delrio: «Governo mente. Aumentano Iva e disoccupazione»

Il capogruppo dem alla Camera: «Si appresta a mettere le mani nelle tasche delle famiglie mentre promette impossibili tagli alle tasse»

Pd

Graziano Delrio, capogruppo del Pd alla Camera, critica il governo prendendo spunto dal Def:  «Un attimo dopo l’approvazione del Def, che certifica il fallimento della politica economica del governo, è partita la solita azione di propaganda di Conte, Salvini e Di Maio per coprire il disastro prodotto dai loro errori e la gravità della situazione economica e finanziaria in cui hanno precipitato l’Italia». 

Effetto opposto
«Ma proprio nei numeri e nelle stime del Def è evidente che il governo sta mentendo perché prepara aumento dell’Iva e tagli ai servizi pubblici – continua l’esponente del Pd – Dopo aver trascinato l’Italia verso la recessione, spacciando per espansive misure che hanno ottenuto l’effetto opposto generando disoccupazione e cassa integrazione, ora con la stessa spudoratezza si appresta a mettere le mani nelle tasche delle famiglie mentre promette impossibili tagli alle tasse».  

Gribaudo contro Salvini 
Sulla stessa lunghezza d’onda il pensiero di Chiara Gribaudo, vice capogruppo del Pd alla Camera: «Per aumentare i salari dei lavoratori italiani non serve la flat tax, serve abbassare il cuneo fiscale. I dati Ocse di oggi confermano quanto diciamo da mesi: questo governo nel 2018 ha aumentato le tasse e il prezzo lo stanno pagando le imprese e i lavoratori nelle loro buste paga. La proposta di Salvini è una fregatura per i ceti medio-bassi e un regalo a chi evade le tasse, senza considerare il rischio di aumento dell’Iva. Bisogna invece tagliare il cuneo per raggiungere contemporaneamente due risultati: aumentare il reddito disponibile per le famiglie e abbassare il costo del lavoro per le imprese».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

undici − sette =