Pd, Renzi: «Salvini e Di Maio ci stanno prendendo in giro»

L'ex segretario dem: «Non penso proprio di uscire da un partito che è il mio partito. Ma non posso stare in uno che fa accordi con M5S»

Franceschini ha aperto all’ipotesi di un confronto tra Pd e M5S per opporsi a Salvini, ma le sue parole hanno trovato la chiusura totale da parte di Zingaretti e Di Maio, gli uomini che stanno al vertice. Tra gli oppositori all’alleanza c’è Matteo Renzi, l’ex segretario dem, che a Omnibus (La7) ha detto chiaramente: «Non penso proprio di uscire da un partito che è il mio partito. Ma è chiaro che non starò mai in un partito che fa l’accordo con i Cinque Stelle. Se qualcuno vuol fare l’accorco con M5S, io non lo voto».

All’opposizione
«Non vorrei personalizzare questa cosa, ma non vedo in comune questi valori con i Cinque stelle. E noi dovremmo difendere i valori con questa gente qui? Se qualcuno vuole fare l’accordo con i Cinque stelle, lo faccia. Io vorrei che il Pd facesse l’opposizione, è importante far sentire la nostra voce», sottolinea l’ex premier.

Contro Salvini e Di Maio
Renzi critica l’operato di Di Maio e Salvini: «Credo che tutti si stiano rendendo conto di quanto ci stiano prendendo in giro i due vicepremier. Questi due tardo adolescenti che fanno le bizze e fanno perdere tempo al Paese. Fanno il gioco delle parti. Autonomia, flat tax, Tav, si fanno no no? E’ un Paese bloccato. Gli Usa continuano a crescere, la Cina continua ad andare, l’Europa continua ad andare e noi stiamo a litigare in un gioco delle parti in cui nessuno dei due vuole mollare la poltrona. Se, pur di non litigare – avverte l’ex numero uno del Pd – devo fare l’accordo con i Cinque stelle, fatelo voi questo accordo. Sono diversi da noi, per esempio, sono giustizialisti…». E ancora: «Se ci fosse da votare un governo con i Cinque stelle o la Lega, io voterei contro, punto e  basta. Niente polemiche».

Alitalia
Sulla questione Alitalia, Renzi continua l’affondo su Di Maio: «Per esser chiari: io dico a Di Maio che nelle condizioni date, nel merito la soluzione trovata è la migliore possibile. Quindi, per me va bene. Preferisco Benetton dentro Alitalia piuttosto che Lufthansa, Airfrance o un altro vettore europeo che avrebbe preso gli slot e distrutto del tutto Alitalia. Ma quello che mi sconvolge è che per un anno Di Maio ha attaccato il Pd dicendo il falso, è cioè che avevamo preso soldi dai Benetton. Poi ha attaccato i Benetton dicendo che hanno ucciso delle persone… Di Maio ha attaccato tutti i giorni i Benetton, poi, siccome era con l’acqua alla gola, ha portato i Benetton dentro Alitalia. Siamo nelle mani di una persona che ha a cuore non l’interesse del Paese, ma la propaganda, la demagogia… Come fai a dire che i Benetton avrebbero fatto precipitare gli aerei, ma è un pazzo. E ‘ un pazzo chi dice questo… Ma prima di parlare, collegare il cervello fa così schifo?».

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × cinque =