Periferie, quasi il 50 per cento degli italiani chiede più sicurezza

Lo rivela un sondaggio dell'Istituto Swg sugli interventi richiesti dai cittadini per migliorare la qualità della vita nel loro quartiere

periferie

Degrado e sicurezza sono certamente due dei problemi che interessano le nostre periferie. Inoltre, se trascurate, le problematiche possono portare a vibranti proteste da parte dei residenti dei vari quartieri, in occasione di avvenimenti scatenanti come avvenuto recentemente nei quartieri romani di Torre Maura e Casal Bruciato. Tuttavia, se in alcuni casi si hanno esempi virtuosi di recupero delle periferie, in altri comuni i desideri dei cittadini restano inascoltati. Ma quali sono, secondo gli italiani gli interventi principali su cui dovrebbero concentrarsi le amministrazioni locali per migliorare la qualità della vita? La risposta a questo quesito è in un sondaggio realizzato dall’Istituto Swg.

Intervenire su sicurezza, immigrazione e decoro
Secondo quanto si evince dall’indagine dell’Istituto demoscopico, il primo intervento su cui concentrarsi è quello di garantire la sicurezza dei cittadini (scelto dal 45 per cento degli intervistati), seguito da un maggior controllo sull’immigrazione (38 per cento) e da un miglioramento della manutenzione e della pulizia di strade e spazi pubblici (36 per cento). Subito fuori dal podio troviamo la richiesta di potenziare il trasporto pubblico (scelta dal 28 per cento), una maggiore attenzione alle problematiche sociali (27 per cento) e un sostegno alle attività in crisi (25 per cento). Soltanto in ultima posizione, con l’11 per cento delle preferenze, la richiesta di ampliare le aree verdi dei quartieri.

periferie
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque + sedici =