Pif sta con le Sardine: “Salvini tirava uova in faccia a D’Alema,I leghisti del Sud? Non li capisco”

Come riporta Corriere.it, il 19 gennaio sul palco della manifestazione delle Sardine, a Bologna, ci sarà anche Pif. “Mi hanno telefonato dando per scontato che sposassi la causa. E hanno fatto bene», racconta il regista. «Finalmente mi sento meno solo. Di colpo mi ritrovo tra tanta gente che ha voglia di manifestare perché non si riconosce in una certa politica. In America su tutto questo ci avrebbero già fatto un film”.

Non solo Pif insieme alle Sardine

Oltre al noto regista Pierfrancesco Diliberto in arte Pif, alla manifestazione saranno presenti i gruppi musicali Subsonica e Afterhours.

Le Sardine e Salvini

Pif, che fino a poco tempo fa aveva scelto di presenziare solo alle manifestazioni antimafia, che “trovo quasi sempre inspiegabilmente deserte”, ha abbracciato il pensiero delle sardine. E se gli si domanda se le sardineMatteo Salvini siano due poli opposti, Pif spara a zero: “Parlo a nome mio, però certo si fatica a immaginare Salvini tra le Sardine. È il simbolo di quella politica che mettiamo in discussione e che riteniamo pericolosa. Ma non si può ridurre tutto a un movimento anti-Salvini”.

Uova in faccia a D’Alema

Parlando dello scontro tra sardine e Matteo Salvini, Pif ha detto che il leader leghista “è il simbolo di quella politica che mettiamo in discussione e che riteniamo pericolosa. Ma non si può ridurre tutto a un movimento anti-Salvini”. Aggiungendo che “quando aveva l’età delle Sardine lui tirava le uova in faccia a D’Alema: noi non siamo così”.