Ponte Morandi, “crollo per caduta bobina acciaio da tir” 

Un coil, una bobina d’acciaio caduta da un camion, potrebbe aver innescato il crollo di ponte Morandi a Genova. A parlarne, come valutazione personale, sarebbe stato un testimone ascoltato nelle ultime ore come persona informata sui fatti nell’ambito dell’inchiesta sul disastro dello scorso 14 agosto. 

Il teste, dopo la visione di alcuni video, avrebbe ipotizzato che il crollo del viadotto possa essere scaturito dalla caduta di un coil, un rotolo di acciaio, che si trovava a bordo di uno dei tir transitati sul ponte pochi secondi prima del disastro. Da subito gli accertamenti sulle cause della tragedia si erano concentrate sul tema della corrosione degli stralli del viadotto e sulle verifiche legate all’ammaloramento della struttura. 

(Fonte: Adnkronos)