Posto fisso, ecco le app e i siti per prepararsi ai concorsi pubblici

Sedersi senza un adeguato allenamento ha poco senso: con gli strumenti giusti si può fare training in qualsiasi momento, in pausa pranzo o in sala d’attesa dal dentista, seduti comodamente a casa o in metropolitana. Anche attraverso gli smartphone

posto fisso

Lavorare nel pubblico è il sogno di molti italiani, giovani e meno giovani. Con la crisi del settore privato (gli esempi recenti vanno da Pernigotti a Whirlpool) e le incertezze della libere professioni (avvocati, psicologi o architetti), è sempre più ambito un posto di lavoro nelle pubbliche amministrazioni. Entrarci però non è semplice. Perché bisogna vincere un concorso pubblico per avere la certezza di ricevere a fine mese uno stipendio fino alla pensione, al netto di licenziamenti per giusta causa. Insomma, il cosiddetto posto fisso non passa di moda in Italia. Checco Zalone ci ha girato attorno un film intitolato “Quo Vado”. «Io voglio fare il posto fisso», dice Checco (versione bambino) rispondendo a un maestro che gli domanda quale è il suo mestiere dei sogni, quello che vorrebbe fare da grande.   

Alcuni numeri
Per comprendere la portata del fenomeno bastano i numeri della prova preselettiva per diventare navigator. Si presentarono in 54mila per 3mila posti: le chance di passare era bassissima, molto inferiore al 10 per cento. Si attende il pienone anche per il concorso per lavorare al Senato della Repubblica: non serve la laurea, è aperto ai cittadini italiani dai 18 ai 45 anni e lo stipendio base è di 1726 euro al mese. 

Applicazioni 
Per passare i concorsi pubblici serve studiare. Sedersi senza un adeguato allenamento ha poco senso. Già, preparasi su determinate materie, quelle indicate dal bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, è fondamentale. Cultura generale e non solo. Nel corso degli anni sono state create delle applicazioni e siti ad hoc per permettere agli iscritti ai concorsi di fare training in qualsiasi momento, in pausa pranzo o in sala d’attesa dal dentista, seduti comodamente a casa o in metropolitana. Anche attraverso gli smartphone. Una delle app più utilizzate si chiama Concorsando. E’ stata lanciata nel lontano 2013. Contiene statistiche e permette di allenarsi sulle banche dati ufficiali. Ha pure un simulatore online che permette di misurarsi pubblicamente con altri potenziali candidati: la graduatoria serve per capire il possibile posizionamento. Altre applicazioni? Miniterno, Quiz Concorsi Pubblici, Guapp e MilitariTest, app dedicata a chi vuole intraprendere una carriera nelle forze armate.      

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here