In Italia un esercito di precari, numeri da record

Secondo i dati diffusi dall’ISTAT i dipendenti a termine (precari) in Italia a dicembre aumentano di 17 mila unità su novembre, arrivando a toccare quota 3 milioni 123 mila: è il massimo storico per il nostro Paese.

I dati più rilevanti

Resta invariato, rispetto al mese precedente, il tasso di disoccupazione giovanile che si attesta intorno al 28,9%, mentre il dato della disoccupazione generale in Italia resta al livello di novembre (9,8%).

Nel dettaglio, i disoccupati crescono tra gli uomini (+28mila) e tra gli under50, a fronte di una diminuzione tra le donne (-27mila) e gli ultracinquantenni.

Tornano a calare gli occupati, che a dicembre segnano una diminuzione di 75 mila unità, dopo due mesi di crescita. Lo rileva l’Istat, spiegando che si tratta della contrazione più forte in termini assoluti da febbraio del 2016.

Lavoratori indipendenti

Il numero di lavoratori autonomi a dicembre scende di 16 mila unità su base mensile, con il totale che tocca il minimo storico dal 1977. In Italia gli indipendenti si fermano a 5 milioni e 255 mila.