Preferenze politiche, 1 elettore su 3 del M5S è passato alla Lega

Secondo uno studio di AnalisiPolitica il 35 per cento degli elettori pentastellati preferisce Salvini, mentre solo il 6 per cento sceglie i partiti di sinistra

M5S

Sembra proprio che l’esperienza di governo tra Lega e M5S faccia bene soltanto a uno dei due alleati. Secondo uno studio sulla composizione sociodemografica dell’elettorato realizzato da AnalisiPolitica e pubblicato da “Libero”, nell’ultimo anno gran parte degli elettori del MoVimento hanno scelto di abbandonarlo per passare alla Lega.

I risultati della ricerca
Secondo lo studio, almeno 1 elettore su 3 (il 35 per cento), che prima votava 5 Stelle, ha scelto di rivolgersi al partito guidato da Matteo Salvini. Soltanto il 2 per cento ha preferito il Partito democratico, mentre il 4 per cento si è rivolto agli altri partiti di sinistra. La maggioranza di chi, pur non riconoscendosi più negli ideali pentastellati, non ha scelto la Lega sono gli astenuti (il 24 per cento) e gli indecisi (il 35 per cento).

Molti delusi tra i giovani
Oltre il 40 per cento dei nuovi elettori leghisti, si legge nello studio, appartengono alla fascia d’età degli under 35. Solo il 29 per cento ha scelto di continuare a votare per il MoVimento 5 Stelle. Infine, conclude l’analisi, «viene da Sud e Isole ben il 60 per cento dei transfughi M5s. E, di contro, viene da qui il 37 per cento dei neo-salviniani».

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciotto − 13 =