Premi: al giornalista Usa Franklin Foer il Terzani 2019  

Il Premio Terzani 2019 sarà consegnato domani a Udine al giornalista e scrittore statunitense Franklin Foer per ‘I nuovi poteri forti. Come Google Apple Facebook e Amazon pensano per noi’ (Longanesi), analisi della grande sfida cui siamo chiamati dalle Big Tech. La presidente della giuria Angela Terzani consegnerà il riconoscimento a Foer al Teatro Nuovo Giovanni da Udine alle ore 21 nel corso di una serata-evento. La Giuria che ha assegnato il prestigioso riconoscimento è composta da Giulio Anselmi, Enza Campino, Toni Capuozzo, Marco Del Corona, Andrea Filippi, Àlen Loreti, Milena Gabanelli, Nicola Gasbarro, Ettore Mo, Carla Nicolini, Marco Pacini, Paolo Pecile, Peter Popham, Marino Sinibaldi. Franklin Foer dialogherà con il giornalista Gad Lerner intorno ai temi del libro, che mette al centro del suo ultimo saggio-denuncia la questione del monopolio che i giganti della Silicon Valley, padroni della rete, esercitano sul sistema della comunicazione globale e del mercato. Nella serata anche le incursioni in ottave, sul tema del libro vincitore, di David Riondino ed Enrico Rustici.  

Nel suo saggio Foer, in un linguaggio accessibile a tutti, mette in guardia dai pericoli di un’informazione manipolatoria, che minaccia di trasformare il volto della democrazia in una forma inedita di autoritarismo. Foer invita a non rassegnarsi e a organizzare una sia pur minima forma di ribellione individuale per dissociarci ogni tanto dalla macchina e concederci qualche momento di lettura su carta, solitaria e silenziosa, lontano dal rumore totalizzante della rete e dalla sorveglianza digitale. Un atto di resistenza dal basso, che potrebbe contribuire a far sopravvivere una tecnologia alternativa, la cultura stampata sulla carta. Sempre domani, alle 17, nel Salone del Popolo ‘In America. Cronache da un mondo in rivolta’, i reportage finora inediti di Tiziano Terzani dagli Stati Uniti alla fine degli anni Sessanta. Li ha raccolti e li racconterà il biografo di Terzani, Àlen Loreti. 

(Fonte: Adnkronos)