Premier Conte: “Non è momento di movida o party, altrimenti la curva dei contagi risale”

“Io non ho tenuto a bada nessuno, tutti abbiamo avuto un grande senso di responsabilità. Ognuno ha fatto il suo e sta facendo il suo. Però non è finita, eh… Chiariamolo: ora non è il tempo dei party o della movida. Abbiamo fatto saltare l’autocertificazione” perché “la curva epidemiologica è sotto controllo, però non è tempo dei party e degli assembramenti altrimenti la curva risale”.  Così il premier Giuseppe Conte ha risposto, lasciando il Senato, ad un’anziana che lo ringraziava “a nome dell’Italia” per l’impegno di questi mesi d’emergenza coronavirus. Davanti alle immagini delle piazze e dei mercati d’Italia pieni di gente a passeggio e ai video dei locali affollati per l’happy hour, si muove anche il premier per ribadire un concetto fondamentale: il virus è ancora in circolazione e dunque “nessuno pensi che siano saltate le regole di precauzione”.