Prescrizione: avvocati, docenti e magistrati criticano lo Spazzacorrotti

Centodieci professori universitari si appellano al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: «C'è illegittimità costituzionale»

governo

Gli avvocati penalisti e i docenti universitari non ci stanno. Hanno scritto una lettera firmata da 110 professori e si appellano al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, perché ritengono che la sospensione della prescrizione dopo la sentenza di primo grado sia anticostituzionale. La norma, molto discussa, fa parte del cosiddetto Spazzacorrotti: non entrerà in vigore subito, ma nel gennaio del 2020, quando è stata messa in agenda la riforma della giustizia. Gli avvocati penalisti hanno sintetizzato in pochi punti cosa non va: dicono che si rischia di intaccare la presunzione di innocenza e il diritto alla difesa, che si compromette la durata necessariamente limitata e ragionevole del processo. Insomma, l’imputato potrebbe diventare ostaggio del sistema giudiziario per sempre (anche se innocente), allungando ancora di più i tempi del processi e rischiando di ingolfare i tribunali. Lo Spazzacorrotti non convince neanche la magistratura: il parere del Csm è stato negativo.

Critiche sono piovute dall’opposizione. Così il capogruppo Pd in commissione Giustizia, Alfredo Bazoli: «La riforma della prescrizione è una vera e propria bomba ad orologeria innescata sulle garanzie del processo, che una volta entrata in vigore comporterà l’aumento smisurato dei tempi dei processi, a danno di tutti i cittadini. Una palese violazione dei principi costituzionali sulla ragionevole durata del processo, sul diritto di difesa, sulla funzione rieducativa della pena. Una riforma pericolosa, che ha unito nella critica avvocati, magistrati e accademia. Il governo ha tirato diritto, senza curarsi delle critiche, all’insegna di una concezione pericolosa della giustizia, che trasforma i cittadini sottoposti a processo in presunti colpevoli, destinati a subire procedimenti eterni». Questo il pensiero del deputato di Forza Italia, Pierantonio Zanettin: «Il ministro Bonafede non solo non ascolta gli avvocati, non solo non ascolta i magistrati, ma cestina anche il parere del Csm. E’ evidente l’imbarazzo che questo provvedimento recherà alla più alta carica dello Stato quando arriverà sulla sua scrivania». 

Il messaggio per Mattarella 

Ecco il testo della lettera completa inviata a Sergio Mattarella e firmata da 110 docenti di diritto penale, di procedura penale, di diritto costituzionale, e dall’Unione delle Camere Penali Italiane:

«Illustrissimo Signor Presidente,

i sottoscritti Professori di diritto, unitamente all’Unione delle Camere Penali Italiane, La invitano rispettosamente a considerare con particolare attenzione i profili di illegittimità costituzionale sottesi alla disposizione del ddl S955 che interviene sull’istituto della prescrizione del reato. Come è stato autorevolmente rilevato nelle più diverse sedi, nonché evidenziato nelle varie audizioni di esperti in Commissione Giustizia alla Camera dei Deputati, la sospensione sine die dei termini di prescrizione del reato, a seguito della pronuncia di primo grado – sia di condanna che di assoluzione – oltre a frustrare le diverse funzioni della pena che ispirano la ratio estintiva del trascorrere del tempo, si scontra a nostro avviso con diversi principi costituzionali e convenzionali, tra i quali si evidenziano, inter alia:

a) la presunzione di innocenza (art. 27, comma secondo, Cost., art. 6/2 CEDU), anzitutto come regola di trattamento, giacché considerare l’imputato – persino se assolto in primo grado – quale “eterno giudicabile”, assoggettato ad una pretesa punitiva priva di termini temporali e sostanzialmente illimitata altro non significa che trattarlo alla stregua di un “presunto colpevole”, così trasformando il principio in dubio pro reo nel principio, illiberale, in dubio pro republica;

b) il diritto di difesa, “inviolabile” ai sensi dell’art. 24, comma secondo, Cost., è nondimeno gravemente pregiudicato dalla riforma proposta: a distanza di molto tempo le possibilità di difendersi provando, nel contradditorio delle parti, si contraggono significativamente, essendo difficile non solo raccogliere eventuali prove a discarico, ma persino ricostruire compiutamente e correttamente i fatti;

c) la durata necessariamente limitata e ragionevole del processo (art. 111, secondo comma, Cost.; art. 6/1 CEDU), perché quest’ultimo è di per sé una poena naturalis e la sua protrazione illimitata implica una sofferenza tanto più intollerabile in un contesto ordinamentale, quale quello italiano, dove i tempi della giustizia penale sono irragionevolmente lunghi; e dove – in assenza di una disciplina della prescrizione del processo – la prescrizione sostanziale rappresenta l’unico, estremo presidio garantistico a tutela dell’individuo contro un “processo senza fine”;

d) la stessa funzione rieducativa della pena (art. 27, comma terzo, Cost.) è profondamente compromessa – e negata in radice – da una sanzione che intervenga a notevole distanza di tempo rispetto al fatto commesso, quando l’autore “non è più la stessa persona”, e potrebbe non necessitare più di alcun trattamento rieducativo.

Per queste preminenti ragioni costituzionali, a cui potrebbero ben aggiungersi ulteriori considerazioni di sistema, chiediamo che l’intervento normativo in materia di prescrizione sia riconsiderato, nel quadro di una più articolata e complessiva riforma del processo penale, così come di una più ampia revisione del sistema punitivo ispirata ai principi di extrema ratio e del “minimo sacrificio necessario”, e a tutti i principi di ispirazione liberale che segnano il “volto costituzionale” del diritto penale.

A tal fine sottoponiamo alla Sua prudente valutazione l’ipotesi prevista dalle Sue prerogative istituzionali di rinviare il testo alle Camere con messaggio motivato.

Il Presidente e La Giunta dell’Unione delle Camere Penali Italiane

I Professori di diritto

Paolo Aldrovandi – Professore Associato di Diritto penale Università di Milano ‘Bicocca’

Giuseppe Amarelli – Professore Associato di Diritto Penale Università di Napoli

Enrico Amati – Professore Associato di Diritto penale Università di Udine

Maristella Amisano – Professore Associato di Diritto penale Università della Calabria

Ennio Amodio – Emerito di Procedura penale Università degli Studi di Milano

Enrico Mario Ambrosetti – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Padova

Gian Marco Baccari – Professore Associato di Procedura penale Università di Siena

Roberto Bartoli – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Firenze

Elio Romano Belfiore – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Foggia

Filippo Bellagamba – Professore Associato di Diritto penale Università di Siena

Costanza Bernasconi – Professore Ordinario di Diritto penale Università degli Studi di Ferrara

Alessandro Bondi – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Urbino

Carlo Bonzano – Professore Associato di Diritto processuale penale Università di Roma ‘Tor Vergata’

Giuditta Brunelli – Professore Ordinario di Istituzioni di diritto pubblico Università di Ferrara

Alberto Cadoppi – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Parma

Michele Caianiello – Professore Ordinario di Procedura penale Università di Bologna

Stefano Canestrari – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Bologna

Stefania Carnevale – Professore Associato di Diritto Processuale penale – Università di Ferrara

Matteo Caputo – Professore Associato di Diritto penale Università Cattolica di Milano

Giovanni Caruso – Professore Ordinario di Diritto penale Università degli Studi di Padova

Donato Castronuovo – Professore ordinario di Diritto penale Università di Ferrara

Mauro Catenacci – Professore Ordinario di Diritto penale Università Roma Tre

Daniela Cavallini – Professore Associato di Ordinamento Giudiziario Università di Bologna

Francesco Centonze – Professore Ordinario di Diritto penale Università Cattolica del Sacro Cuore

Francesco Cingari – Professore Associato di Diritto penale – Università di Firenze

Cristiano Cupelli – Professore Associato di Diritto penale Università di Roma ‘Tor Vergata’

Marilisa D’Amico – Professore Ordinario di Diritto Costituzionale Università statale di Milano

Marcello Daniele – Professore Ordinario di Diritto processuale penale Università di Padova

Agostino De Caro – Professore Ordinario di Procedura penale Università del Molise

Andrea Deffenu – Professore Ordinario di Istituzioni di Diritto pubblico Università di Cagliari

Rosita Del Coco – Professore Associato di Diritto processuale penale Università di Teramo

Alberto De Vita – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Napoli Parthenope

Giacomo Di Federico – Professore Associato di Diritto dell’Unione europea Università di Bologna

Ombretta Di Giovine – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Foggia

Filippo Dinacci – Professore Ordinario di Procedura penale Università di Bergamo

Massimo Donini – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Modena e Reggio Emilia

Luciano Eusebi – Professore Ordinario di Diritto penale Università Cattolica di Milano

Paola Felicioni – Professore Associato di Diritto processuale penale Università di Firenze

Giovanni Fiandaca – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Palermo

Carlo Fiorio – Professore Ordinario di Procedura penale Università di Perugia

Giovanni Flora – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Firenze

Desiree Fondaroli – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Bologna

Rossella Fonti – Professore Associato di Procedura penale Università di Perugia

Luigi Fornari – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Catanzaro

Alberto Gargani – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Pisa

Alfredo Gaito – Professore Ordinario di Diritto processuale penale Università “La Sapienza” di Roma

Tullio Galiani – Professore Già Associato di Diritto penale Università di Camerino

Davide Galliani – Professore Associato di Diritto pubblico Università degli Studi di Milano

Fausto Giunta – Professore Ordinario di Diritto penale Università Firenze

Tommaso Giupponi – Professore Ordinario di Diritto Costituzionale Università di Bologna

Stefano Grassi – Già Professore Ordinario di Diritto Costituzionale Università di Firenze

Giovanni Grasso – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Catania

Maria Cristina Grisolia – Professore Ordinario di Diritto Costituzionale Università di Firenze

Carlo Guarnieri – Professore Ordinario Sistema Politico Italiano e Giudiziari Comparati Università di Bologna

Roberto Guerrini – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Siena

Gaetano Insolera – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Bologna

Roberto Kostoris – Professore Ordinario di Diritto processuale penale nell’Università di Padova

Giuseppe Losappio – Professore Associato di Diritto penale Università di Bari “Aldo Moro”

Vincenzo Maiello – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Napoli ‘Federico II’

Stefano Manacorda – Professore Ordinario di Diritto penale Università della Campania

Vittorio Manes – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Bologna

Annalisa Mangiaracina – Professore Associato di Procedura penale Università di Palermo

Adelmo Manna – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Foggia

Ferrando Mantovani – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Firenze

Luca Marafioti – Professore Ordinario di Procedura penale Università ‘Roma Tre’

Enrico Marzaduri – Professore Ordinario di Procedura penale Università di Pisa

Oliviero Mazza – Professore Ordinario di Procedura penale Università di Milano ‘Bicocca’

Nicola Mazzacuva –Professore Ordinario di Diritto penale Università di Bologna

Alessandro Melchionda – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Trento

Antonella Merli – Associato di Diritto penale Università di Camerino

Enrico Mezzetti- Professore Ordinario di Diritto penale Università di Roma Tre

Luca Mezzetti – Professore Ordinario di Diritto Costituzionale Università di Bologna

Dario Micheletti – Professore Associato di Diritto penale Università di Siena

Sergio Moccia – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Napoli

Lucio Monaco – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Urbino

Francesco Morelli – Professore Associato di Procedura penale Università di Ferrara

Andrea Morrone – Professore Ordinario di Diritto Costituzionale Università di Bologna

Daniele Negri – Professore Ordinario di Diritto processuale penale Università degli Studi di Ferrara

Renzo Orlandi – Professore Ordinario di Procedura penale Università di Bologna

Tullio Padovani – Professore Ordinario di Diritto penale Scuola Superiore di Studi Universitari Sant’Anna di Pisa

Francesco Palazzo – Professore Ordinario di Diritto penale e Criminologia Università di Firenze

Gustavo Pansini – Emerito di Procedura penale Università di Napoli

Pier Paolo Paulesu – Professore Ordinario di Diritto processuale enale Università di Padova

Gaetano Pecorella – Già Professore di Istituzioni di Diritto e Procedura penale Università di Milano

Marco Pelissero – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Torino

Nicola Pisani – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Teramo

Oreste Pollicino – Professore Ordinario di Diritto Costituzionale Università Bocconi

Stefano Preziosi – Professore Ordinario di Diritto penale Università LUM Jean Monnet di Bari-Casamassima

Andrea Pugiotto – Professore Ordinario di Diritto Costituzionale Università di Ferrara

Roberto Rampioni – Professore Ordinario di Diritto penale Università Roma ‘Tor Vergata’

Maurizio Riverditi – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Torino

Bartolomeo Romano – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Palermo

Carlo Ruga Riva – Professore Associato di Diritto penale Università di Milano-Bicocca

Alessandra Sanna – Professore Associato di Diritto processuale penale Università di Firenze

Nicola Selvaggi – Professore Associato di Diritto penale Università Mediterranea di Reggio Calabria

Filippo Sgubbi – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Bologna

Carlo Sotis – Professore Associato di Diritto penale Università della Tuscia

Giorgio Spangher – Professore Emerito di Procedura penale Università di Roma ‘La Sapienza’

Alfonso Stile – Professore Emerito di Diritto penale all’Università di Roma “La Sapienza”

Luigi Stortoni – Professore Ordinario di Diritto penale Università di Bologna

Giovanni Tarli Barbieri  – Professore Ordinario di Diritto Costituzionale Università di Firenze

Paolo Tonini – Professore Ordinario di Procedura penale Università di Firenze

Francesco Tundo – Professore Ordinario di Diritto Tributario Università di Bologna

Cristiana Valentini – Professore Associato di Procedura penale Università di Chieti Pescara

Elena Valentini – Professore associato di Procedura penale Università di Bologna

Gianluca Varraso – Professore Ordinario di Procedura penale Università di Milano ‘Cattolica’

Francesco Vella – Professore Ordinario di Diritto commerciale Università di Bologna

Vito Velluzzi – Professore Ordinario di Filosofia del Diritto Università degli Studi di Milano

Francesco Vergine – Professore Ordinario di Diritto processuale penale Università Lum Jean Monnet

Daniele Vicoli – Professore Associato di Diritto processuale penale Università di Bologna».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 − tre =