Prescrizione, continua il braccio di ferro  

Il M5S non arretra ma tira dritto sulla riforma della prescrizione. Il testo dell’emendamento presentato al ddl anticorruzione è stato ritirato dalla relatrice Francesca Businarolo, del M5S, ma per essere riformulato “nella forma, non nella sostanza che resta invariata. Dunque obiettivo dei grillini resta quello di bloccare la prescrizione dopo il primo grado di giudizio”. E’ quanto spiegano all’Adnkronos fonti di governo M5S. Nel testo riformulato, infatti, dopo le parole ‘pubblica amministrazione’ viene semplicemente inserita la dicitura ‘nonché in materia di prescrizione del reato’. 

“Io spero che si trovi un accordo – dice Igor Iezzi, deputato della Lega in Affari costituzionali – Ne devono discutere i leader. A livello parlamentare non abbiamo raggiunto” un’intesa. “Non è possibile modificare la prescrizione con sole due righe” aggiunge Iezzi, criticando la scelta dei 5 Stelle di riformulare l’emendamento sulla prescrizione: “Il testo è identico, hanno solo cambiato il titolo…”. 

 

 

(Fonte: Adnkronos)