Prescrizione, bordate di Crimi (M5s) a Italia Viva di Renzi: ‘Sta facendo opposizione al posto di Salvini, Meloni e Berlusconi. Se vuole fare qualcosa per gli italiani….’

E’ ancora una volta la prescrizione l’argomento su cui la maggioranza scricchiola. All’interno dell’area giallorossa la posizione più contraria alle novità fortemente spinte dal Movimento 5 Stelle è  quella di Italia Viva di Matteo Renzi.

Crimi difende l’operato del M5S

Vito Crimi, ai microfoni die giornalisti, ha inteso mettere in evidenza quelle che, al momento, sono stati le conquiste del governo, nella sua ala grillina in particolare, sul tema Giustizia. “Abbiamo – ha evidenziato –  fatto qualcosa di straordinario in questo anno di mezzo con il Ministro Bonafede: la legge anti-corruzione, il carcere per i grandi evasori, il codice rosso e lo stop alla prescrizione. Questo è il momento di mettersi a lavorareper fare i processi più rapidi e più giusti. Questo è quello che interessa ai cittadini. Chi vuole far polemica ci dica se vuole ridurre i tempi dei processi. Noi siamo pronti a farlo e la riforma è pronta”.

Vito Crimi non le manda a dire al partito di Renzi

Frecciate ben assestate nei confronti dell’ultimo nato tra i partiti sono arrivate da parte del capo politico reggente grillini Vito Crimi. “Non comprendiamo – ha detto –  se sta facendo l’opposizione al posto di Salvini, Meloni e Berlusconi. Se vuol fare qualcosa per gli italiani deve mettersi al lavoro con noi per la riforma del processo penale e ridurne i tempi”.