Professioni sanitarie, via libera a elenchi speciali per 18 categorie  

Il ministro della Salute, Giulia Grillo, ha firmato il decreto che istituisce gli elenchi speciali ad esaurimento per gli operatori sanitari che non possono iscriversi agli Albi professionali delle professioni sanitarie a causa della mancanza dei requisiti formativi previsti dalla normativa vigente. Lo annuncia lo stesso dicastero in una nota. La norma riguarda 20 mila operatori sanitari che, in questo modo, possono continuare a fare il loro lavoro senza il rischio di essere accusati di esercizio abusivo della professione.

Il decreto individua i requisiti e i titoli che si devono possedere per essere iscritti agli elenchi. “In questo modo – spiega la nota – si realizza un sistema completamente regolamentato in cui soltanto chi è iscritto negli Albi professionali o negli elenchi speciali ad esaurimento potrà operare. L’iscrizione negli ‘elenchi, prevista dai commi 537 e 538 dell’articolo 1 della legge di bilancio 2019, dovrà avvenire entro il 31 dicembre 2019′”.

È prevista l’istituzione di ‘Elenchi speciali ad esaurimento presso gli Ordini dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie, tecniche, della riabilitazione e della prevenzione’’per: tecnico sanitario di laboratorio biomedico; tecnico audiometrista; tecnico audioprotesista; tecnico ortopedico; dietista; tecnico di neurofisiopatologia; tecnico fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare; igienista dentale; fisioterapista; logopedista; podologo; ortottista e assistente di oftalmologia; terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva; tecnico della riabilitazione psichiatrica; terapista occupazionale; educatore professionale; tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro; massofisioterapisti.

(Fonte: Adnkronos Salute)

Annunci