Quanti anni di lavoro servono per comprare casa? In media 6,2

A metterlo in evidenza è una ricerca di Tecnocasa che sottolinea, città per città, quante annualità di stipendio siano necessarie per comprare un immobile. E se 6 anni sembrano tanti, basti pensare che 10 anni fa ne servivano più di 9

Quasi 5 anni a Bari, più di 6 a Bologna, poco meno di 4 a Palermo, 9 a Milano e quasi 10 a Roma. Ecco quanti anni di lavoro servono per acquistare una casa.  L’analisi è stata condotta dall’ufficio studi del Gruppo Tecnocasa e si basa sui dati relativi al prezzo al metro quadro di un immobile medio usato, raccolti dalle agenzie affiliate delle grandi città, riferiti al primo semestre 2018 sulle retribuzioni contrattuali annue di cassa per  dipendente, (al netto dei dirigenti) a tempo pieno per attività  economica e contratto, al lordo delle trattenute fiscali e  previdenziali, ricavate dalla banca dati Istat. L’analisi  ha ipotizzato che il reddito fosse destinato interamente all’acquisto di  un’abitazione di 85 mq.

Città che vai…
La ricerca mette in evidenza che a livello nazionale, mediamente, sono necessarie 6,2 annualità di stipendio. Ma, come visto, le differenze tra le città possono essere notevoli, basti pensare che tra Roma (la città dove servono più annualità) e Palermo (la città dove ne servono meno) il gap è di quasi sei anni: si va dai 9,6 della capitale ai 3,7 del capoluogo siciliano.

Dieci anni fa era peggio
Effettuando un confronto a distanza di dieci anni, però, viene fuori che la situazione è notevolmente migliorata. Nel 2008, infatti, per comprare casa a Roma servivano ben 13,4 annualità di stipendio, a Milano 13, a Firenze 11, a Bari più di 8, per una media nazionale di 9,2 anni. Roma e Milano (-3,8 annualità) seguite da Bari (-3,7 annualità) e Napoli (-3,6) hanno avuto le variazioni più rilevanti.

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

8 + 5 =