Razzismo: è tollerabile? Secondo più della metà del Paese sì

Lo rivela un'analisi dell'Istituto Swg, secondo cui la maggioranza dei cittadini si lascia coinvolgere da sentimenti di intolleranza

razzismo

Nel nostro Paese c’è un’emergenza razzismo? Secondo il sottosegretario al ministero dell’Interno, Carlo Sibilia (M5S), «Assolutamente no». Intervistato dall’AdnKronos sull’argomento, Sibilia ha spiegato: «Non ci sono evidenze a livello di dati su reati e aggressioni – a sfondo razziale – Ho chiesto in proposito delle analisi alla Polizia di Stato – per capire – quanti reati vengono commessi in questo senso. Onestamente, dati alla mano, l’emergenza non esiste». A escludere un problema razzismo in Italia è anche il ministro della Pubblica amministrazione, Giulia Bongiorno (Lega), che in un’intervista al Corriere della sera ha parlato di «stanchezza verso il caos – piuttosto che – razzismo verso il nero».

Più della metà degli italiani giustifica il razzismo
Tuttavia, dai risultati di un sondaggio realizzato dall’Istituto Swg, risulta che più della metà del Paese covi sentimenti di intolleranza. Al quesito posto agli intervistati, se sia possibile giustificare determinate forme di discriminazione e razzismo, infatti, solo il 45 per cento si è detto contrario, contro il 55 per cento che ha risposto affermativamente. Di questi il 29 per cento ha affermato che la cosa dipende dalle situazioni, il 16 per cento giustifica il razzismo soltanto in pochi specifici casi, il 7 per cento nella maggior parte dei casi e il 3 per cento ritiene che discriminazione e razzismo siano sempre giustificabili.

razzismo
(Fonte: https://www.swg.it/politicapp)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × uno =