Reddito di cittadinanza, ecco per cosa si potrà utilizzare la card

Marco Siracusano, responsabile di Poste Italiane, spiega alcuni degli usi e dei divieti della carta su cui verrà erogato il reddito

reddito di cittadinanza

Arrivano nuove informazioni sul reddito di cittadinanza e sulla card, erogata da Poste, che permetterà ai beneficiari di spendere la somma a loro destinata. A fare chiarezza su alcuni punti è stato Marco Siracusano, responsabile di Poste per il settore pagamenti, mobile e digital, durante un’audizione alla commissione Lavoro del Senato. Siracusano ha spiegato che la prima erogazione del reddito di cittadinanza scatterà alla fine del mese di aprile: «Stiamo lavorando per mettere in campo tutte le attività –  collegate al reddito che – saranno relative all’avvio della raccolta delle adesioni – che partiranno dal 6 marzo, e –  all’avvio dell’erogazione del beneficio a partire dalla fine di aprile».

Card: cosa si potrà fare e cosa no
Con la carta rilasciata da Poste non sarà possibile effettuare acquisti online, non si potranno effettuare acquisti o prelievi all’estero, né ricevere o trasferire denaro da altri canali. Quello che, invece, sarà possibile, spiega Siracusano è «prelevare contante presso tutti gli sportelli automatici postali e bancari». Inoltre, aggiunge, si potranno «effettuare acquisti su un canale fisico in Italia, pagare le bollette, le rate dell’affitto e del mutuo».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 + sette =