Reddito di cittadinanza, i leader del governo gialloverde spingono sul provvedimento

Mentre entra nel vivo la discussione sulla Legge di Bilancio 2019, Matteo Salvini e Luigi Di Maio, assicurano che la misura sarà inserita nella manovra

governo

«Il reddito di cittadinanza è una battaglia dei 5 Stelle. Sarà nella manovra visto che al governo siamo in due». Ad assicurarlo è il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, intervistato dai microfoni di Radio anch’io, su Radio Uno. Una dichiarazione che arriva proprio mentre entra nel vivo la discussione sulla Legge di Bilancio 2019, con il governo gialloverde che si trova a dover individuare le risorse necessarie per attuare alcuni dei provvedimenti indicati nel contratto sottoscritto dai leader di Lega e Movimento 5 Stelle. E tra le misure previste, al centro della discussione delle ultime settimane, c’è proprio il reddito di cittadinanza, ossia la misura che si propone come importante aiuto alle famiglie in difficoltà perché dovrebbe permettere loro non solo di ricevere un contributo mensile economico ma anche di prendere parte a un progetto di reinserimento nel mondo del lavoro.

La spinta di Di Maio
E sul reddito di cittadinanza è intervenuto anche il vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, sottolineando come nella discussione sulla manovra non si possa prescindere da questo provvedimento. «Stiamo mettendo a punto quella che una volta era la legge finanziaria di fine anno, in cui si decide come spendere le tasse degli italiani e soprattutto quanto utilizzare di investimento in deficit, in modo da poter soddisfare quello che abbiamo garantito agli italiani». «Significa che, entro fine anno, potremmo avere una rivoluzione copernicana nello spendere i soldi degli italiani -, ha detto Di Maio – ovvero tutte le risorse disponibili si cominciano a spendere per un Paese che per anni ha visto andare questi soldi verso le banche e adesso si cominciano a spendere per gli italiani. Questo è il nostro obiettivo più grande». «È chiaro che non si può prescindere da temi come il reddito di  cittadinanza, come il superamento della legge Fornero, ma anche altri interventi per esempio sulle infrastrutture, penso a quelle del sud che sono praticamente inesistenti, ma anche alla manutenzione di quelle esistenti in tutta Italia», ha concluso Di Maio.

 

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × uno =