Reddito di cittadinanza, la “ricca” Lombardia prima nelle domande

A sorpresa è una regione del nord a guadagnare il primo posto per numero di richieste di accesso al provvedimento

ocse

La critica principale sul reddito di cittadinanza è sempre stata quella di essere un sussidio per chi, al sud, non ha voglia di lavorare. Eppure, esaminando i dati sulle richieste di accesso al provvedimento, la maggior parte delle domande proviene dalla Lombardia. Un dato inaspettato, in quanto si tratta di uno dei territori visto dai più come una delle mete in cui recarsi per trovare lavoro.

La divisione geografica
Analizzando i dati sulla redistribuzione geografica del provvedimento bandiera del MoVimento 5 Stelle risulta che sul totale di 192310 domande pervenute a Poste italiane (di cui 166710 negli uffici postali e 25600 online), 26492 richieste arrivano dalla Lombardia, seguita con 25486 domande dalla Campania. A completare il podio c’è la Sicilia (21071 domande) seguita da Piemonte e Lazio rispettivamente con 18118 e 17971 domande.

Come richiedere il reddito
La possibilità di fare domanda per il reddito di cittadinanza è iniziata, ufficialmente, lo scorso 6 marzo. Per fare richiesta di accesso al provvedimento è possibile recarsi presso gli uffici postali, a un Caf, oppure online sul sito dedicato.