Reddito e Quota 100, governo al lavoro  

C’è anche lo ‘scongelamento’ dei risparmi ottenuti nel 2019 dal minor utilizzo delle risorse iscritte in bilancio per l’attuazione delle disposizioni relative all’introduzione del Reddito di cittadinanza e Quota 100 – ben 1,5 miliardi di euro – nel Cdm convocato alle 16:30 a Palazzo Chigi. Si tratta di quelle risorse messe in stand-by dopo la negoziazione avviata dal governo italiano con la Commissione europea. All’odg figurano inoltre norme per contrastare il finanziamento del terrorismo.  

L’ordine del giorno prevede, nel dettaglio, il decreto legislativo Modifiche ed integrazioni ai decreti legislativi 25 maggio 2017, n.90 e n. 92, recanti attuazione della direttiva 2015/849/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 maggio 2015, nonché attuazione della direttiva 2018/843/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 30 maggio 2018 che modifica la direttiva 2015/849/UE relativa alla prevenzione dell’uso delsistema finanziario a fini di riciclaggio o finanziamento del terrorismo e che modifica le direttive 2009/138/CE e 2013/36/UE – Esame definitivo (Affari europei – Economia e finanze); Decreto legislativo su Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 21 maggio 2018, n. 74, recante riorganizzazione dell’Agenzia per le erogazioni in agricoltura – AGEA e per il riordino del sistemadei controlli nel settore agroalimentare, in attuazione dell’articolo 15, della legge 28 luglio 2016, n.154 – Esame definitivo (Politiche agricole). 

E ancora: Decreto del Presidente della Repubblica con Regolamento concernente la disciplina delle procedure di raccolta, accesso, comunicazione, correzione, cancellazione ed integrazione dei dati e delle informazioni registratinel Centro elaborazione dati di cui all’articolo 8 della legge 1 aprile 1981, n. 121, in attuazione dell’articolo 57 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 – Esame preliminare (Presidenza – Interno); 

Esame, ai sensi dell’articolo 127 della Costituzione, di leggi regionali; determinazioni a norma dell’articolo 2, comma 3, lettera g), della legge n. 400/1988; deliberazioni in merito alla costituzione nei giudizi promossi dalle Regioni Umbria, Toscana e Friuli-Venezia Giulia dinanzi alla Corte Costituzionale”.  

Infine, la norma che ‘scongela’ i risparmi ottenuti da Reddito di cittadinanza e quota 100. Delibera a norma dell’articolo 1, comma 3 del decreto-legge n. 61/2019. Proposta di delibera del Consiglio dei ministri in merito agli accantonamenti disposti per l’anno 2019 di cui all’Allegato 1 del decreto-legge 2 luglio 2019, n. 61; Varie ed eventuali.