Reggina-Catania, il meglio che il calcio italiano possa offrire (e costa poco)

Prezzi popolari per la sfida clou del weekend che andrà in scena domenica al Granillo: agli applausi per le polpette della mamma, a questo giro forse è giusto preferire la poesia di una mischia in area

reggina

Niente Serie A nel weekend. Stesso discorso per la Serie B che in questa stagione si ferma quando giocano le nazionali. Finlandia-Italia? E’ in programma di sabato. E allora il meglio che la domenica pallonara possa offrire è Reggina-Catania. A mani basse. Basta dare un’occhiata al calendario complessivo. Il big match, tra l’altro, andrà in diretta su Sportitalia. Ma c’è un motivo in più per vedere la partita dal vivo: la dirigenza della Reggina – con in prima fila il presidente Luca Gallo – ha deciso di applicare dei prezzi popolari per permettere a chiunque di passare una domenica allo stadio. Curva Sud a 5 euro, Tribuna Est a 3 e Tribuna Ovest a 10 euro. La media fa 6 euro. Meno di una carbonara di pesce. Già, prezzi che non si vedono neanche nei campionati dilettantistici. 

La poesia di una mischia
Invece Reggina-Catania è il meglio che c’è in Italia: sia per la posta in palio che per il blasone di due club che – per il nome e i loghi che portano sul petto – non meritano lo stretto palcoscenico della Serie C. Adesso tocca fare una scelta. Per chi sta a Reggio e dintorni c’è la comodità del divano con rischio pisolino post pranzo. Ma agli applausi per le polpette della mamma, a questo giro forse è giusto preferire la poesia di una mischia in area, magari post corner a favore. La Reggina ha bisogno di punti e di tutto il supporto possibile: lo dicono la classifica e i risultati dell’ultimo periodo, ma anche un avversario che alla luce della classifica sembra favorito. Si sta all’angolino, è vero, però mollare ora non ha senso, anche perché la risposta di Bellomo e compagni è avvolta da un rebus, considerando le due settimane di preparazione che si stanno consumando dentro le mura del Sant’Agata. Che Reggina sarà? Quale modulo utilizzerà Drago? Chi giocherà al posto dello squalificato Baclet? Risposte che al Granillo, lì dal vivo, avranno un gusto diverso. Completamente diverso. La tv è una cosa, l’atmosfera dello stadio un’altra. E non ha prezzo. 

Ghirelli a Reggio
Ieri si è consumato a Reggio il convegno della quinta tappa del Pallone d’Italia. In città era presente Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro, che al sito ufficiale della Reggina ha detto: «Chi ha le risorse farà calcio, chi non le ha va fuori». Parole in linea con l’operato del presidente Luca Gallo, l’imprenditore romano che ha dato solidità economica al club amaranto, evitandogli l’onta di un finale di stagione drammatico e soprattutto senza futuro. Prospettive che invece ci sono iniziando proprio da Reggina-Catania, il taglio pregiato che il calcio italiano inserisce nel menù della domenica.     
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattordici + diciannove =