Reggina, Denis fa sognare a scatola chiusa il popolo amaranto

Il club, sotto la guida del presidente Luca Gallo, è passato dall’anonimato, del tipo “io speriamo che me la cavo”, all’ambizione di poter dettare legge ogni maledetta domenica. Con un bomber speciale lì davanti   

🇱🇻 La Reggina presenta... El Tanque Denis! 🎥 Luca Rovito #ElTanqueDay #QuestaVitaLaDedicoATe

Posted by Reggina 1914 on Friday, August 30, 2019

Un uomo vero, un signor attaccante. Non è da tutti mandare fuori di testa una città solamente per una firma, per un sì al progetto Reggina del presidente Luca Gallo. German Denis ci è riuscito: 500 tifosi l’hanno accolto all’aeroporto, poi in più di 2000 hanno voluto essere presenti al Granillo nel giorno della sua presentazione. Apoteosi amaranto per il bomber argentino. Coccolato e abbracciato dal suo popolo, che adesso sogna come prima e più di prima di vivere un’annata storica.    

Cinque punti chiave
Interessanti alcuni passaggi della conferenza stampa di German Denis. Cosa ha detto? Uno: «Voglio portare la Reggina dove merita». Due: «La Serie C la conosco e non mi spaventa. In casa non dobbiamo lasciare neanche un punto agli avversari». Tre: «Sono convinto che faremo un grande campionato». Quattro: «L’età non mi preoccupa, mi sento bene e spero di dimostrarlo in campo». Cinque: «Quando ho sentito la parola Reggina, ho pensato subito alla Serie B». Frasi che lasciano il segno, frasi in linea con quello che sta facendo il presidente Luca Gallo per la sua creatura, la Reggina. Un club passato dall’anonimato, del tipo “io speriamo che me la cavo”, all’ambizione di poter dettare legge ogni maledetta domenica.  

Le parole del presidente Luca Gallo
La conferenza stampa del bomber argentino è stata anticipata dalle parole del presidente Luca Gallo. L’imprenditore romano ha gonfiato il petto per il colpo il grande colpo del mercato estivo: «Per me è una grossa emozione presentare un calciatore così importante, fortemente voluto dalla società e fortemente voluto da me. Mi sono rimaste impresse alcune parole dette da German il giorno del suo arrivo a Reggio: quando gli hanno chiesto quali fossero i giocatori più forti con i quali ha giocato, lui ha risposto Lavezzi, Gomez, Messi e Higuain. Questo testimonia che tipo di calciatore siamo riusciti a portare a Reggio. Da quando sto qui ho sentito parlare spesso di grandi uomini che hanno indossato la maglia della Reggina, gente come Pirlo, Nakamura, Bonazzoli, Cozza, Mesto, Modesto e Amoruso. La Reggina veniva associata a questi calciatori qui. Altre a loro, adesso, ci sarà la Reggina di German Denis. C’è un altro grande campione che indosserà la maglia della Reggina. Sono contento di averlo portato io, insieme a Taibi, Gianni e Russo. E’ davvero una grande soddisfazione». 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × quattro =