Reggina, El Tanque Denis è tuo: regalone del presidente Luca Gallo

Fatta per l’attaccante argentino, ex Napoli, Udinese e Atalanta, che firma un contratto biennale

💌Are you ready???

💌 Are you ready??? Il presidente Luca Gallo ha un messaggio per tutti VOI!!!

Posted by Reggina 1914 on Thursday, August 22, 2019

German Denis è ufficialmente della Reggina. L’attaccante argentino ha detto sì alla corte del presidente Luca Gallo. La trattativa va avanti da tempo, è rimasta nell’oscurità nei giorni passati per evitare intromissioni o sorprese last minute. El Tanque (lo chiamano il carro armato per la sua fisicità) ha in mano un curriculum di tutto rispetto, da srotolare tra l’Europa e il Sudamerica: Cesena, Napoli, Udinese e Atalanta in Italia, ma anche Colon, Independiente, Lanus e Arsenal in Argentina. Ha 37 anni, lo dice la carta d’identità, ma sta vivendo una sorta di seconda giovinezza in Perù, dove ha segnato a raffica con la maglia dell’Universitario. Per la precisione 16 gol nelle ultime 31 partite. Numeri niente male. Numeri che proverà a ripetere a Reggio Calabria, dalle parti del Granillo.     

«L’attaccante? E’ straniero…», aveva detto il presidente Luca Gallo nel giorno della presentazione della squadra. Ecco qui allora il bomber che arriva da lontano, la ciliegina sulla torta di un mercato di prima fascia. Denis ha firmato un contratto di due anni con la Reggina: troppo forte il richiamo del calcio tricolore. E’ atteso a breve in Italia per incontrare l’imprenditore romano e poi mettersi subito a disposizione di Mimmo Toscano. El Tanque, nemmeno troppo tra le righe, è la risposta della Reggina all’acquisto di Antenucci da parte del Bari. Attaccanti non più giovanissimi che però possono spostare gli equilibri in un campionato come la Serie C.   

Denis non ha bisogno di presentazioni, l’Italia è la sua seconda casa (possidere il doppio passaporto). I tifosi amaranto, del resto, se lo ricordano bene anche perché realizzò una tripletta in Napoli-Reggina di qualche stagione fa. In passato ha indossato anche la maglia dell’Argentina. Lo convocava in Nazionale un certo Diego Armando Maradona. Mica uno qualsiasi…        

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dieci − sette =