Reggina, il presidente Luca Gallo promette: «In arrivo altri 3 rinforzi»

Durante la serata di presentazione il presidente degli amaranto ha parlato di calciomercato, del suo rapporto con i tifosi e della prossima stagione. Poi gli applausi del pubblico per squadra e staff

Reggina
Il presidente della Reggina, Luca Gallo (foto da Facebook, Reggina 1914)

«La Reggina non è mia, è dei tifosi». Queste parole, pronunciate dal presidente della Reggina, Luca Gallo, fanno capire il grande rapporto che lega il massimo dirigente con i tifosi della squadra. E questi hanno fatto sentire tutto il loro affetto verso la Reggina e il suo presidente accorrendo in molti, anzi moltissimi, meglio ancora una moltitudine, in piazza Duomo a Reggio Calabria, in occasione della presentazione ufficiale. Una serata iniziata con un’atmosfera da stadio intonando insieme le strofe dell’Inno ufficiale “Vai Reggina”, per poi, dopo un video introduttivo che ha riepilogato i momenti principali del presidente Gallo dal momento in cui è diventato proprietario degli amaranto salvando la società dal fallimento. Subito dopo, lo stesso presidente è salito sul palco dove si è concesso all’abbraccio metaforico di tutti i tifosi accorsi per poi passare all’intervista con i due conduttori della serata, i giornalisti Maurizio Compagnoni (Sky Sport) e Simona Rolandi (Rai Sport).

L’intervista del presidente
Il primo passaggio, ovviamente, è stato dedicato ai tifosi. Il presidente ricordando l’ultima partita, il primo turno di coppa Italia vinto 3-2 contro il Vicenza, ha giudicato normale la presenza di 7mila tifosi allo stadio Granillo. Normale, quello che per altre tifoserie sarebbe straordinario, perché straordinari i tifosi della Reggina lo sono sempre. «Loro sono così – spiega il presidente Gallo – è per questo che mi sono innamorato di loro. Reggio ha un calore eccezionale. È una città e un pubblico eccezionale devono solo farlo sapere al resto d’Italia».

Reggina
Il pubblico presente in piazza Duomo a Reggio Calabria

Dopo il Vicenza, ora la squadra affronterà, questa domenica l’Empoli nel secondo turno di coppa. Tuttavia, viene ricordato, i pensieri sono rivolti al campionato in una stagione dove la Reggina, tra le altre avversarie, dovrà vedersela col Bari. Su questo punto esce il lato ironico del n. 1 amaranto che parlando della squadra pugliese afferma: «Il Bari ha già vinto, noi possiamo solo giocare per il secondo posto. È una squadra troppo forte, non riusciremo mai a batterla. Io mi attendo che una squadra come quella vinca tutte le partite dalla prima all’ultima. Se non dovesse vincerle tutte rimarrei deluso…». L’espressione del viso e la reazione dei tifosi, tuttavia, fanno capire come in realtà, nonostante il valore dell’avversario sia chiaro e ben riconosciuto, la Reggina non farà sconti e lotterà fino all’ultimo.
L’intervista si accende quando si arriva al momento sul calciomercato. «Arriveranno altri 3 rinforzi» ammette il presidente. Uno di questi è l’attaccante che la piazza attende, ma per il quale, spiega il presidente, «ci vuole ancora qualche giorno. Però non so se a loro (i tifosi) piace quello che voglio prendere io». E infine, incalzato dai due giornalisti, dà un piccolo indizio: «È straniero».

Squadra e tecnico entusiasmano il pubblico
Poi, prima di passare alla presentazione della rosa per la stagione 2019/2020, si sono alternati sul palco alcuni degli ospiti previsti per l’evento, dalla cantante Silvia Mezzanotte, agli showman Dario Bandiera, Augusto Favaloro e l’imitatore Pasquale Caprì. Lo spettacolo, ha poi lasciato il posto allo sport, con i giocatori che sono stati presentati uno ad uno raccogliendo così l’applauso e l’incoraggiamento del pubblico presente. Reginaldo, uno dei nuovi acquisti e autore di una doppietta contro il Vicenza ha spiegato come il suo obiettivo e della squadra è di «dare il massimo fino alla fine» in ogni partita. Entusiasmo alle stelle quando, dopo i giocatori, sale sul palco l’allenatore, Mimmo Toscano: «La responsabilità aumenta quando c’è questo entusiasmo – spiega – Non mi aspettavo tutta questa gente che oggi ha accompagnato i ragazzi in questa giornata particolare, però rivedo l’entusiasmo di tanti anni fa e questa è una cosa bellissima». E, probabilmente, l’intenzione dei tifosi della Reggina, non solo a Reggio Calabria, è che questo entusiasmo non si spenga mai, ma aumenti sempre più accompagnando la squadra in questa impegnativa stagione.

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

7 + tre =