Reggina, il presidente Luca Gallo stile Tiger Woods: bla bla bla e grandi sogni

Sfreccia per le stradine del Sant’Agata con la sua golf cart e parla ai tifosi amaranto: «La campagna abbonamenti? Sono certo che andrà bene»

Gallo: "Abbiamo grandi progetti"

Intervista al massimo dirigente della Reggina Luca Gallo

Posted by Reggina 1914 on Sunday, July 14, 2019

Sfreccia per le stradine del Sant’Agata con la sua golf cart. E va forte. Di pensiero e di pedale, stile Tiger Woods per i sentieri del Pga Championship. «Ovunque tu vada, vacci con tutto il tuo cuore», diceva Confucio. E’ questo il concetto preso in prestito dal presidente Luca Gallo che si trova a Reggio Calabria per costruire la sua prima vera stagione (intera) da numero uno della Reggina, facendo su e giù dal centro sportivo all’ufficio di Via Osanna.     

Sempre a lavoro
Il presidente Luca Gallo è il solito vulcano di idee. Con quel concentrato di passione genuina, di concretezza, affidabilità e sincerità. A Reggio si sente a casa. Era presente al raduno della squadra di Mimmo Toscano e continua a lavorare per il bene del club, fuori e dentro al rettangolo di gioco. Insomma, calciomercato e non solo   

«C’è ancora tanto lavoro da fare e tanto lavoro è stato fatto. Siamo partiti, c’è stato uno start. E’ una grossa emozione. Stiamo programmando tutti nei minimi dettagli, dal menù dei calciatori alle federe per i letti…», ha detto il numero uno della società ai canali ufficiali della Reggina nel giorno del raduno.   

A casa
Il patron ha riconsegnato la casa alla Reggina, cioè il Sant’Agata tirato a lucido in una manciata di settimane. Un posto che «per troppo tempo è stato ai margini della vita della Reggina». Adesso però «ha ripreso importanza». Il presidente Luca Gallo ha voluto ringraziare «i lavoratori di Reggio, le ditte di Reggio e la gente che è scesa da Roma». Perché «arrivavano la mattina presto e se ne andavano la sera tardissimo, a notte inoltrata. Ho visto scaricare mobili alle 2 di notte. Posso dire che il risultato è stato ottimo. E’ stato realizzato per dare a giocatori e staff tecnico tutto quello di cui hanno bisogno. Fare il ritiro in casa è una grande soddisfazione».  

Sul campionato
Simpatico il discorso del presidente sulla prossima stagione, sulle aspettative dell’anno zero del sua era sullo Stretto: «Cosa mi aspetto dalla stagione? Se lo dico mi immagino cosa può succedere. Non dirò quello che sento, quello che vorrei dire, quello che mi piacerebbe tanto dire. La stagione sta iniziando e bla bla bla. Cosa mi aspetto? Bla bla bla. Quello che ho dentro magari è quello che hanno nel cuore i tifosi della Reggina. Che non è bla bla bla ma ben altro. Magari la lettera iniziale di bla bla bla è proprio quella…».

Sui tifosi
La tifoseria resta in cima ai pensieri: «Intanto invito tutti i tifosi che amano la Reggina alla presentazione che sarà fatta a Piazza Duomo – ha aggiunto l’imprenditore romano di origini calabresi – Un evento che sarà simpatico e sentimentalmente forte, potente. Presto diremo la data. Spero di vedere tanti supporter in centro. La campagna abbonamenti? Sono certo che andrà bene. Il tifo della Reggina è bellissimo e straordinario, ci accompagnerà per tutta la stagione, in questa cavalcata che speriamo ci porti dove vogliamo arrivare». Che poi è… in buca. Stile Tiger Woods. Con un tiro che parte da lontano, dall’estate del Sant’Agata.           

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti − tredici =