Reggina, imbattibile a Monopoli: l’amuleto Baclet segna all’esordio

L'attaccante realizza il gol che fa brillare l’1-1 sul tabellone del Veneziani: salgono così a quota 8 i risultati utili consecutivi degli amaranto. Adesso si aspetta il derby contro il Catanzaro al Granillo

reggina-monopoli

Un piccolo imprevisto in contropiede, una carta probabilità che raffigura il faccione di Allan Baclet. La Reggina esce dalla trasferta di Monopoli con un punto di sostanza. Il merito? Di tutta la squadra, ma in particolare dell’amuleto Baclet, che segna il gol che fa brillare l’1-1 sul tabellone del Veneziani. Salgono così a quota 8 i risultati utili consecutivi degli amaranto, imbattibili nel breve periodo e proiettati verso un ruolo da protagonisti nel girone C di Serie C dopo l’arrivo del presidente Luca Gallo, l’uomo della provvidenza in riva allo Stretto. 

Primo tempo bloccato
La Reggina prende per mano il pallino del gioco fin dalle prime battute e ringhia già al 4’, quando Strambelli scalda i guantoni di Pissardo con un missile terra-aria su una punizione dalla distanza. Monopoli timido, chiuso dietro e costretto a molti falli tattici. Al 30’ Bellomo conquista un calcio di punizione dal limite e poi si incarica della battuta sfiorando l’incrocio dei pali. Questioni di centimetri, davvero. Prima del riposo il Monopoli alza il baricentro, però sale in cattedra Confente, abile a murare il tiro ravvicinato e a botta sicura di Sounas.

Baclet non perdona
Più Reggina a inizio ripresa: al 52’ Strambelli sciupa un rigore in movimento, aprendo troppo il piattone mancino indirizzato all’angolino basso. Spazi chiusi, Bellomo comanda in regia, si vede che è un giocatore di un’altra categoria, mentre in difesa vanno segnalati gli interventi intelligenti e precisi di Kirwan, l’uomo in più lì dietro. Al 65’, un po’ dal nulla, il Monopoli mette la freccia in contropiede: Mangni scappa via e serve in mezzo Paolucci che non sbaglia a tu per tu con Confente, 1-0. La Reggina non ci sta. E lo dimostra. Palla al centro e gol amaranto un giro d’orologio più tardi: segna di testa proprio Baclet (entrato sei minuti prima), alla prima palla toccata di testa nel cuore dell’area avversaria, 1-1. L’ex bomber del Cosenza bagna l’esordio in amaranto con la rete del pareggio imitando i nuovi acquisti Doumbia e Bellomo, sul tabellino dei marcatori nelle precedenti giornate. Si riparte da capo. All’82’ la Reggina va a un passo dal ribaltone perché il colpo di testa di Pogliano pizzica quasi il palo. Finale teso, agitato, confuso. E il punteggio non cambia. La Reggina però strappa un pareggio importante, resta quinta in classifica davanti al Monopoli (35 punti contro 34), e adesso aspetta il pienone al Granillo per il derby contro il Catanzaro.              

  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tredici − 3 =