Reggina, Mimmo contro Mimmo: in Coppa Italia pescato il Vicenza

Il 4 agosto andrà in scena al Granillo la sfida contro i biancorossi di Di Carlo. Sarà pure calcio d’estate, ma la partita ha un sapore diverso, nobile, raffinato

reggina

Esordio di fuoco per la Reggina targata Mimmo Toscano. L’urna della Coppa Italia, infatti, ha messo di fronte agli amaranto il Vicenza di Mimmo Di Carlo, un club che punta al salto di categoria nel girone B. Un antipasto di grande calcio. Perché Reggina-Vicenza, partita valida per il primo turno, andrà in scena al Granillo il 4 agosto. Chi vince va avanti nel tabellone e se la vedrà con l’Empoli, appena retrocesso dell’olimpo pallonaro italiano al campionato cadetto. 

Gli allenatori
Mimmo Toscano e Mimmo Di Carlo hanno due storie quasi sovrapponibili. Perché per tutti e due si può parlare di un ritorno a casa. Toscano è nato a Reggio Calabria, ha indossato la maglia amaranto togliendosi le sue soddisfazioni, ha fatto l’allenatore in giro per l’Italia prima di tornare nella sua città. Discorso simile per Di Carlo che ha legato la sua esperienza di calciatore al Vicenza per poi tornarci nella veste di tecnico questa estate. Memorabile la Coppa Italia vinta sotto la guida di Francesco Guidolin con annessa partecipazione alla Coppa delle Coppe l’anno successivo, fino alla semifinale. Si giocano molto, forse tutto. In primis la credibilità davanti alla loro gente. Per non cancellare il passato. Anzi, per riscriverlo in meglio…  

Sogni proporzionati alla loro storia
Sarà pure calcio d’estate, ma Reggina-Vincenza ha un sapore diverso, nobile, raffinato. Al Granillo, il 4 agosto, si misureranno due realtà che vogliono lascare la Serie C a stretto giro. Che hanno sogni proporzionati alla loro storia. Il Vicenza non scherza: lì davanti si è assicurato Marotta, l’ultimo giocatore che ha fatto male alla Reggina in ordine di tempo (indossava la maglia del Catania). Altri nomi di spicco? Guerra e  Arma lì davanti, ma anche Zonta, Scoppa, Cinelli, Padella, oltre alla bandiera Giacomelli. La Reggina sta vivendo una rivoluzione interna in questa finestra di mercato. Che non è finita: da qui al gong delle trattative arriveranno alti rinforzi e la rosa sarà per forza di cose alleggerita. Toscano punta sul 3-5-2 stile Antonio Conte all’Inter: le certezze non mancano, partendo proprio da gente come Doumbia, attaccante che si è messo in luce fin dalla prima amichevole.       

Annunci

1 commento

  1. Salve a tutti. L’annunciata vendita di Strambelli ha destabilizzato l’ambiente.
    Si era creato un grande entusiasmo ma aver fatto questa scelta ci ha destabilizzati un po’.
    La fantasia e la classe sono fondamentali in una squadra di vertice. Non bastano solo giocatori di categoria. Il presidente Gallo, cui mai ci stanchetemo di ringraziare, seguendo il suggerimento su Strambelli sta commettendo il suo più grosso errore amaranto.
    Spero vivamente che portate a conoscenza al presidente questo commento, ancora si può rimediare.
    StrambelliBellomononsitoccano
    Un saluto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

7 − sette =