Reggina, niente gol. Il presidente Luca Gallo: «Stanco ma io continuo a correre»

Pareggio amaro contro la Paganese. Il presidente usa Twitter per esternare il dispiacere e mette al centro del progetto il Granillo

reggina

Ne siamo certi: se avesse avuto qualche anno di meno, ci avrebbe provato a entrare in campo per buttarla dentro in quel di Pagani. Almeno una volta, magari con un colpo ad effetto, nel suo stile. Il presidente Luca Gallo ha sofferto guardando la sua Reggina e ha commentato con un post su Twitter il deludente 0-0 contro la Paganese: «Domani altro appuntamento importante…ed altri ancora ne verranno…io sempre presente…io continuo a correre…però comincio a stancarmi…anzi sono proprio stanco…veramente stanco». Insomma, il numero uno del club amaranto ha scritto che si aspettava di più da capitan Conson e compagni, fermati dall’ultima della classe in una partita che ha regalato pochi spunti e poco spettacolo, nonostante il cambio di modulo da parte di Massimo Drago (spazio al 3-5-2). L’espulsione di Baclet ha inciso in negativo, ha pesato oggettivamente nell’economica del secondo tempo, ma nel complesso il bicchiere resta mezzo vuoto perché la vittoria manca da troppo tempo e il tempo inizia a stringere.

reggina

Questione Granillo
Il presidente Luca Gallo va dritto come un treno. L’appuntamento importante riguarda il Granillo e il mondo Reggina nel suo insieme. Domani mattina (11 marzo), infatti, è previsto un sopralluogo nell’impianto di Reggio Calabria da parte dell’attuale presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo, Andrea Abodi, ex vertice della Lega di Serie B. Non è un mistero: Gallo ha messo gli occhi sullo stadio cittadino, ha già avviato un dialogo con le istutuzioni e conta di ottenere la gestione diretta del Granillo per renderelo il gioiello del Sud.

1 commento

  1. Quando la squadra non vince da 5 partite e il presidente Gallo dice “… Comincio ad essere stanco… Anzi sono veramente stanco…”, per la Reggina (Giocatori e dirigenti) c’e’ da preoccuparsi… L’entusiasmo viene in un attimo, ma in un attimo puo’ scomparire. Meditate gente, meditate…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × 3 =