Reggina, vincono (solo) i tifosi e il progetto del presidente Luca Gallo

La sconfitta nel derby non cancella quanto di buono fatto nell’ultimo mese dalla nuova proprietà

reggina

Difficile mandare giù una domenica del genere. Iniziando dalle scelte di formazione di Roberto Cevoli che hanno compromesso un derby così sentito. La Reggina mette in atto un secondo tempo intenso, segna 3 gol e sfiora la rimonta, contenendo i danni dopo una prima frazione shock, sia per il punteggio parziale che per gli errori da matita rossa dell’allenatore. E’ quasi inutile dirlo: gli oltre 11 mila tifosi del Granillo meritavano di più. Sono loro i vincitori di questa giornata. Perché hanno sostenuto la squadra e la nuova proprietà, mettendo la firma sotto il nuovo corso impostato dal presidente Luca Gallo. 

Il mese della riscossa  
La sconfitta di misura non cancella quanto di buono fatto nell’ultimo mese dal nuovo numero uno del club. E’ un dato di fatto: il presidente ha riacceso l’entusiasmo in una piazza che era sull’orlo del fallimento, disinnamorata e depressa. Come? Investendo tempo (prezioso) e denaro (tanto) a Reggio Calabria. Lo sgambetto nel derby fa male, ma è anche vero che gli sforzi compiuti dai vertici della società non possono passare sono traccia: si va dal ritorno al Sant’Agata alla fideiussione da 350 mila euro consegnata alla Lega Pro, dalla chiusura del caso Grassani al rinnovo del diesse Massimo Taibi, dai 10 colpi di mercato (su tutti Bellomo, Baclet e Doumbia) fino all’abbassamento dei prezzi dei biglietti e degli abbonamenti per sostenere dal vivo la Reggina. I tifosi hanno risposto in massa e meritavano un epilogo diverso.  

Dal bus al maxischermo: più lo store
Luca Gallo vuole rendere grande la Reggina. L’ha già dimostrato con i fatti, mica a parole. Ha promesso un bus amaranto (in cantiere, i lavori proseguono spediti) e più di recente un nuovo maxischermo per il Granillo. Cose che fanno la differenza, che rendono un club grande fuori dal campo, che riaccendono il senso di appartenenza in una città che ama il pallone. Non solo. I massimi dirigenti sono al lavoro per aprire uno store nel centro di Reggio Calabria: un luogo che sarà una seconda casa per tutti i tifosi della Reggina. Traduzione: la domenica-no non sposta di un centimetro il progetto del presidente Luca Gallo, il primo tifoso e il primo sostenitore della Reggina.          

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 + otto =