L’aria che tira, Meloni all’attacco: ‘Chiederò a Mattarella di sciogliere le camere’

E’ sempre più vicino l’appuntamento del 26 gennaio con le elezioni regionali. Emilia Romagna e Calabria voteranno per rinnovare i loro governi regionali, ma c’è la possibilità che le urne diano risvolti anche a livello nazionale.

E’ questo quello che auspicano le forze d’opposizione.  Tra loro c’è Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, che ha invocato un intervento di Mattarella qualora dovessi concretizzassero risultati importanti per il centrodestra.

Giorgia Meloni contro Di Maio

“L’onore delle armi  – ha detto Giorgia Meloni – a Di Maio l’avrei dato qualora si fosse dimesso da Ministro . L’operazione del M5s è tutto cambi perché nulla cambi. Se queste persone sono consapevoli del fallimento, dovrebbero consentire agli italiani di tornare alle urne”.

La leader di Fratelli d’Italia chiama in causa Mattarella

La numero uno di Fratelli d’Italia, tuttavia, non manca di auspicare un intervento di Mattarella. “Chiederò – ha detto – al Presidente della Repubblica di sciogliere le Camere se il centrodestra dovesse vincere le elezioni, poi ognuno fa quello che ritiene di fare. Il presidente della Repubblica ha un ruolo di garanzia”.

Giorgia Meloni fa riferimento al fatto che il capo dello Stato può sciogliere le Camerae “quando ravvisa un’eccessiva distanza tra quello che accade nel Palazzo e il sentimento del popolo”.