Matteo Renzi: “In arrivo tsunami occupazionale. Basta Dpcm, fidarsi di Conte non basta”

Va nuovamente all’attacco il leader di Iv Matteo Renzi. “Bisogna smetterla – ribadisce nella Enews – con i dpcm. Il governo può dirmi se usare o no la mascherina o se evitare gli assembramenti. Ma se vengono “consentiti” gli incontri non è un dpcm che può dire “il prozio sì, l’amico no”. Perché ne va delle libertà costituzionali. Il dpcm impatta sulle libertà personali.  Molti dicono: “Mi fido di Conte”. Mi fa piacere, ma – se creiamo un precedente – un domani, con questa stessa metodologia, se diventassero premier Salvini o Meloni potrebbero fare la stessa cosa. Sicuri che questa sia la strada giusta?”.

Uno “tsunami occupazionale – avverte – si abbatterà sul nostro Paese tra qualche mese”. “Non di soli sussidi vive l’uomo. Vanno bene tutti gli interventi di aiuto a chi è in difficoltà ma vanno dati i soldi per far riprendere l’economia, altrimenti tra sei mesi i sussidi saranno finiti, il debito sarà al 160% del pil e le persone scenderanno in piazza, mentre i mercati internazionali balleranno. Bisogna ripartire”, aggiunge. Iv è critica sulla misura annunciata nel dl maggio del reddito di emergenza.