Ribery si scusa col guardalinee: “Ero molto nervoso”  

“Mi dispiace molto per ieri sera, chiedo scusa ai miei compagni, al Mister, ai tifosi. Chiedo scusa anche al signor Passeri perché a fine partita ero molto nervoso e dispiaciuto e spero possa comprendere quale era il mio stato d’animo”. L’attaccante della Fiorentina, Franck Ribery, si scusa all’indomani dell’espulsione al termine del match perso 2-1 con la Lazio, dopo essere andato a contestare duramente il guardalinee Passeri per il mancato annullamento del gol decisivo di Immobile.  

“Io vorrei sempre stare in campo e dare una mano ai miei compagni, perché sono venuto qui a Firenze per questa città e questa società e mi aspetto per la Fiorentina più attenzione, attenzione che viene data agli altri club, per il grande lavoro che stiamo facendo ogni giorno tutti quanti insieme”, aggiunge il 36enne francese sui social network.