Repubblica, Tridico su pensioni: ‘Uscita prima del previsto ma con con contributivo, Quota 100 potrebbe essere prorogata’

Flessibilità. Potrebbe essere questa la parola chiave con cui il tema pensioni dovrà convivere in futuro. E’ quanto emerge da un’intervista rilasciata dal presidente dell’Inps. Pasquale Tridico ha, infatti, evidenziato l’intenzione di dare vita ad una riforma che favorisca la possibilità d’uscita dal lavoro, addirittura prima del previsto, ma con un assegno calcolato in base ai contributi. La sostanza è chiara: esci quando vuoi, ma avrai una pensione in base alla quantità di contributi versati.

Riforma pensioni: la strategia di Tridico

In attesa di capire quelle che potrebbero essere le idee di tutte le parti sociali coinvolte, Tridico sembra avere linee guida chiare.
“La flessibilità – ha dichiarato a Repubblica – va garantita, soprattutto in logica contributiva. Si fissa una linea di età per l’uscita, poi il lavoratore deve essere libero di scegliere quando andare in pensione. Ovviamente con ricalcolo contributivo, come avverrà per tutti dal 2036”. “E’ necessari – ha aggiunto – prevedere pensioni di garanzia per i giovani, coprendo i vuoti contributivi dovuti al lavoro precario”.

Pensioni: Quota 100 potrebbe essere proprogata

Quota 100 era la misura voluta dal Movimento Cinque Stelle e dalla Lega per aggirare la legge Fornero. Una misura opzionale che andrà in esaurimento a partire dall’inizio del 2022.  Da allora in avanti, al momento, non sarà più possibile raggiungere la pensione con 62 anni e 38 di contributi. Non è un caso che si parli di scalone a partire da quella data, quando i sessantaduenni (nati nel 1960) dovranno lavorare necessariamente fino a cinque anni in più.  “Quota 100 – ha detto – nasce già per risolvere lo scalone creato dalla riforma del 2011, la soglia dei 67 anni. Nel 2022 ci sarà meno esigenza di oggi di uscire a 62 anni con 38 di contributi. Paradossalmente si potrebbe prolungare Quota 100 per due anni, perché il numero di chi ha quel tipo di requisiti si sta asciugando”.