Roma, Mussolini vs Raggi: «Sprofonda in una palude di immondizia»

L'eurodeputata di Forza Italia contro la sindaca: «E parla di complotto? A me, più che un film giallo, sembra una commedia dai toni demenziali»

roma

«Roma sta per sprofondare in una palude di immondizia, e la Raggi parla di complotto? A me, più che un film giallo, sembra una commedia dai toni demenziali». Parola di Alessandra Mussolini, eurodeputata di Forza Italia, che commenta gli ultimi sviluppi dell’emergenza rifiuti nella Capitale.

Senza assessore
«Qui si tratta di sanare in fretta l’inefficienza della raccolta, di garantire una manutenzione efficiente degli impianti. Per non parlare del fatto che da tre mesi manca un assessore competente, insieme al bilancio dell’Ama. La Raggi sta scherzando col fuoco. Al suo posto preferirei fare un passo indietro, invece di rischiare di finire politicamente sepolta da cumuli di rifiuti».

Saltamartini
Critiche alla Raggi sono arrivate anche da Barbara Saltamartini, deputata della Lega: «Il triste stato in cui versa Roma è sotto gli occhi di tutti. I romani sono esasperati e chiedono solamente che il sindaco Raggi faccia qualcosa invece di rivolgersi ancora al ministro Salvini che ha già ampiamente dimostrato di tenere molto alla città con fatti concreti. Forse la Raggi dimentica che grazie a Salvini a Roma sono destinati più di 10 mln per il biennio 2018-2020, che sono arrivati 140 agenti di polizia e 39 militari in più e che sono previsti nuovi strumenti antimafia per la sicurezza urbana. Sempre grazie al ministro dell’interno Salvini la Capitale ha beneficiato di più di 724 mila euro per la vigilanza anti-pusher nei pressi delle scuole per la sicurezza dei nostri ragazzi e nel piano di riorganizzazione è previsto l’arrivo di altre 844 unità di poliziotti solo per la questura di Roma. Fatti concreti. Quello che i romani attendono invano da anni dalla Raggi».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × cinque =