Roma, sgombero in via Cardinal Capranica 

Almeno duecento persone fuori, una sessantina barricate all’interno per scongiurare l’irruzione della polizia. Nella struttura che un tempo era un istituto agrario, in via Cardinal Capranica, a Primavalle, è tutto pronto per lo sgombero già annunciato da mesi. Blindati e agenti in tenuta antisommossa aspettano di intervenire per restituire il grande palazzo al municipio, intenzionato a farlo tornare alla vecchia destinazione d’uso, mentre personale dei servizi sociali sta provando a parlare con i dirigenti in strada per cercare ancora una volta di mettere in piedi soluzioni alternative. Trecentoquaranta le persone, per lo più stranieri e molti minori, che da 19 anni hanno trasformato questa vecchia scuola in un vero e proprio condominio con appartamenti e un orto per la produzione propria. 

Presente sul posto dalle prime ore del mattino anche Alessandro Capriccioli, radicale e consigliere presso la Regione Lazio, che su Facebook ha pubblicato una foto delle operazioni: “Sono a via Cardinal Capranica, che a quanto pare è stata “sigillata” in vista dello sgombero che presumibilmente avrà luogo tra poche ore, insieme a Marta Bonafoni. Le forze dell’ordine ci hanno comunicato il divieto di sorpassare la cosiddetta “zona rossa”, presidiata da camionette e agenti con caschi e scudi, anche solo per renderci conto, come consiglieri regionali, di quanto accade nella zona interna e nello stabile: nel quale, per inciso, vivono 70/80 minori. L’aria è quella di una prova di forza. Un’aria brutta”, commenta. 

(Fonte: Adnkronos)

Annunci