Rousseau, (stra)promosso dai grillini. Casaleggio: «Siamo dei pionieri…»

Il presidente dell'associazione: «Vogliamo portare la piattaforma e il nostro Paese a diventare un punto di riferimento per la democrazia partecipata nel mondo»

rousseau

Se il nuovo governo giallorosso è nato lo si deve anche a Rousseau, la piattaforma che dà voce alla base del M5S. Gli iscritti, infatti, tramite il voto online, hanno dato il via libera al Conte-bis che poi è diventato realtà negli ultimi giorni. La funzionalità di Rousseau è stata (stra)promossa dai grillini, chiamati a rispondere a un sondaggio ad hoc: altissimo il gradimento degli iscritti alla nuova area voto (94,59 per cento), così come molto positivi i feedback sulla semplicità di voto (97,78 per cento) e sulla comprensibilità del quesito (99,58 per cento). «Siamo pionieri in un settore ancora inesplorato e puntiamo all’eccellenza. Vogliamo portare Rousseau e il nostro Paese a diventare un punto di riferimento per la democrazia partecipata nel mondo», ha detto Davide Casaleggio, il presidente dell’Associazione Rousseau.

Reazioni
«Siamo orgogliosi che anche i nostri iscritti ci riconoscano la qualità di un duro lavoro che, in questi anni, grazie al coinvolgimento di professionisti di altissimo livello, ci ha permesso di migliorare Rousseau elaborando una nuova ed efficiente piattaforma di democrazia partecipata che martedì scorso ha permesso di stabilire il record mondiale per una votazione politica online in un solo giorno: quasi 80mila iscritti hanno partecipato ad una scelta fondamentale per il futuro del nostro Paese contribuendo a scriverne la storia. Una possibilità che solo il Movimento 5 Stelle dà ai propri iscritti», sottolineano Davide Casaleggio e i tre soci Enrica Sabatini, Pietro Dettori e Max Bugani, commentando i risultati del sondaggio interno sull’esperienza di voto inviato agli iscritti al termine della votazione sul nuovo governo, che ha raccolto 25.239 risposte.

Impegno attivo
«Rousseau viene sviluppata “a quattro mani” insieme ai nostri iscritti il cui parere per noi è fondamentale prima, durante e dopo il voto. Il loro impegno attivo, infatti, non si esaurisce al termine della votazione, ma prosegue con la partecipazione ad un sondaggio. I loro feedback, i suggerimenti e le critiche così come gli attacchi e i rilievi che abbiamo ricevuto dal mondo esterno, ci hanno permesso in questi anni di migliorarci e di elaborare un sistema estremamente solido, rapido e sicuro. Ad esempio, grazie ai loro suggerimenti abbiamo aggiunto le schede di approfondimento durante le votazioni; alcune richieste che arrivano dagli utenti sono di estendere gli orari di voto (una richiesta che, quando ci è stato possibile, abbiamo soddisfatto estendendo il voto anche alla fascia notturna) o di potenziare il servizio di assistenza iscritti via email come abbiamo già fatto con il servizio assistenza live settimanale sulla pagina Facebook dell’Associazione Rousseau».

Accessi 
«Per quanto riguarda gli accessi, quasi il 64 per cento dei nostri utenti raggiunge la piattaforma attraverso dispositivi mobile e il 33 per cento da postazione desktop. Grazie a questo costante lavoro di miglioramento il gradimento di chi utilizza la piattaforma è altissimo e sfiora il 95 per cento ma c’è ancora tanto da fare; il progetto Rousseau non si limita alle operazioni di voto ma permette oggi ai cittadini di proporre leggi, organizzare incontri in ogni parte del Paese, formarsi attraverso corsi online o con eventi come la scuola di “Open Comuni” che inaugureremo sabato a Roma».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here