“Sì al decreto sicurezza o salta tutto”, l’altolà di Salvini  

“Il decreto sicurezza? No problem. Serve al Paese e sono convinto che passerà entro il 3 dicembre, perché o passa entro il 3 dicembre e diventa legge e porta sicurezza, oppure salta tutto e mi rifiuto di pensare che qualcuno voglia tornare indietro”. E’ quanto sostiene il ministro dell’Interno Matteo Salvini, lanciando una sorta di avvertimento al M5S a pochi giorni dal voto alla Camera del provvedimento licenziato dal Senato lo scorso 7 novembre suscitando non poche polemiche. 

Tanto che ieri 19 deputati M5S hanno inviato una mail al capogruppo pentastellato Francesco D’Uva per rivendicare la possibilità di apportare modifiche al testo attualmente all’esame della Commissione Affari Costituzionali. Tuttavia il titolare del Viminale, protagonista nei giorni scorsi di un acceso scontro con il partner di governo per ‘l’affaire rifiuti’, assicura: “Con Di Maio andiamo d’amore e d’accordo”. “Non sono mai andato d’accordo con un collega in politica come con il ministro Di Maio”, sottolinea Salvini. 

(Fonte: Adnkronos)