Sacconi: “Salario minimo vediamo come sarà definito” 

“Molti Paesi hanno il salario minimo. Si tratta di vedere a che livello è definito e soprattutto di non sommarlo anche al vincolo dei contratti collettivi qualora il loro minimo fosse superiore a quello di legge. Cioè nei Paesi in cui c’è il salario minimo di legge, definito quello c’è libertà contrattuale”. Così, conversando con Adnkronos/Labitalia a margine del Festival del lavoro a Milano, Maurizio Sacconi, già ministro del Lavoro.  

Sacconi parla poi del reddito di cittadinanza: “E’ presto per dire se va bene o male. Sicuramente uno strumento di sostegno al reddito c’era, è stato giusto rafforzarlo, l’importante è verificare in che misura incoraggia l’iniziativa della persone per cercare lavoro, per cercare attività formativa che lo renda occupabile. E’ un equilibrio che va cercato in ogni normativa di questo genere”.  

 

(Fonte: Adnkronos Labitalia)

Annunci