Salute, Roberto Burioni apre un sito anti fake news: «Non solo vaccini»

Il professore universitario si può definire una star del web, si è scontrato più volte con i no-vax. Medical Facts adesso è online

salute

E’ diventato famoso sui social network con i suoi modi burberi, diretti, senza troppi giri di parole. Roberto Burioni, medico e professore di microbiologia e virologia al San Raffaele di Milano, si può definire una star del web perché ha condotto una battaglia contro i no-vax, contro i “leoni da tastiera”: lo dicono anche i 436.699 seguaci sulla sua pagina Facebook, le ospitate in tv e la pubblicazione dell’ultimo intitolato “Balle Mortali”. Tra l’altro, ha detto di no a Renzi in ottica di una possibile candidatura nelle file del PD per dedicarsi completamente al suo lavoro. Non ha fatto sconti a nessuno, neppure a politici e giornalisti (leggi Marco Travaglio). Memorabile lo scontro con Dino Giarrusso (M5S) che gli chiedeva un confronto sul tema vaccini, il suo pane quotidiano: «Prima di parlare si prenda una laurea». La proposta dell’ex Iena fu stroncata sul nascere in stile Enrico Mentana.  

Un sito d’informazione
Burioni ha lanciato ufficialmente un nuovo sito internet che si occupa di medicina, non solo di vaccini. Si chiama Medical Facts. E’ un portale che combatterà le fake news che si possono trovare sul web. Insomma, sanità e salute a 360°. «Nel sito ci saranno articoli, video, approfondimenti, dati, insomma tutto quello che vi può venire voglia di sapere riguardo alla vostra salute e che qui su Facebook dovreste cercare con fatica. In futuro arriveranno altre novità, sulle quali sarete tempestivamente informati in questa pagina. Per me è un nuovo impegno ma lo affronto con entusiasmo, sicuro che possa essere qualcosa di utile per tutti voi, per i vostri bambini, per i vostri cari e per tutta la società. Perché in medicina contano i fatti, e non le opinioni», ha scritto Burioni in un post allegando anche un video di presentazione del progetto. 

Pro vaccini 
Come detto, il medico si è scontrato più volte con i no-vax. Negli ultimi anni ha smascherato fake news che circolavano sul web dimostrando che i vaccini non causano autismo e che i casi di meningite non erano dovuti ai migranti arrivati dall’Africa. Alcune frasi hanno fatto il giro d’Italia, andata e ritorno. Tra le più celebri si ricordano: «i vaccini non fanno male, sono fondamentali per la salute pubblica»; «vaccinarsi è un atto di responsabilità sociale, come non guidare ubriachi»; «la scienza non è democratica»; «può parlare solo chi ha studiato, non cerco un civile dibattito sulla mia pagina». Adesso Burioni punta su Medical Facts per ampliare la platea ma anche e soprattutto gli argomenti trattati: «Sfruttare questo rapporto solo per parlare di vaccini è limitante – scrive sempre su Facebook – Ci sono tanti altri argomenti interessanti, importanti e riguardo ai quali girano pericolose menzogne. Dunque, invece di chiudere la pagina, ho deciso di alzare l’asticella. Non più solo vaccini, ma anche altri argomenti. Ovviamente non da solo, perché non voglio mettermi a parlare di cose di cui non sono esperto, per cui mi farò aiutare da bravissimi colleghi che vi sapranno parlare, con il mio aiuto, di altri importanti argomenti con lo stile chiaro e comprensibile che ha sempre contraddistinto questa pagina».  

Annunci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 + due =