Salvini a contro Galli: “Natale in lockdown? Divento una bestia, a che titolo lo dice a novembre?”

governo

“Facciamo Natale via Skype”. Mario Giordano cita il virologo Massimo Galli, teorico delle feste in lockdown, e Matteo Salvini, in collegamento con Fuori dal coro, scuote la testa: “Io divento una bestia. A quale titolo un medico a metà novembre deve dirci che tra un mese e oltre non potremo stare coi nostri bimbi o entrare in un negozio per comprare un regalo alla mamma? Questo significa spargere terrore“. Il professor Galli ha suggerito di fare i regali su internet: “Troppo facile, concorrenza sleale – tuona il leader della Lega -. Mega-multinazionali che fatturano 2 miliardi in Italia e non pagano tutte le tasse dovute qui, perché hanno sedi all’estero. Ogni negozio che chiude è un problema per le famiglie ma anche per la sicurezza delle città, ve lo dico da ex ministro dell’Interno. Se ci chiudiamo tutti in casa a fare clic e acquistare via internet, è la morte dei centri storici, è la morte delle città”.