Salvini all’attacco: ‘O l’Europa cambia o facciamo gli inglesi. L’Italia è ferma, gli altri corrono’

Sabato con diretta Facebook per Matteo Salvini. Il leader della Lega ha inteso manifestare tutta la sua gioia per le nuove migliaia di tessere che la Lega sta facendo sottoscrivere, ma al tempo stesso ha avuto modo di lanciare messaggi importanti sotto il profilo politico.

Colui che rappresenta, secondo i sondaggi, il partito con più consensi in Italia ha avuto modo di lanciare frecciate piuttosto dure nei confronti di chi oggi occupa gli scranni della maggioranza, non mancando di sollevare polemiche nei confronti dell’Europa.

Salvini dice che l’Italia è ferma

La fase attuale è quella in cui il Parlamento ed il governo vengono accusati di un certo immobilismo. Tutto sembra essere in fase di stallo e a far notizia sono soprattutto i dissidi che ci sarebbero tra Matteo Renzi ed il resto dell’area giallorossa.  In un momento in cui sembra essere tornata la calma, Matteo Salvini lancia un allarme relativo all’economia del Bel Paese. “L’economia  – evidenzia – è ferma, l’Italia è ferma. Il resto del mondo corre e noi siamo qui a vedere litigare Conte, Di Maio, Renzi, Zingaretti. La prescrizione, l’autonomia no, la flat tax no, il Mes si”.

Salvini dice che l’Europa dovrebbe cambiare

Salvini si aspetterebbe maggiore sostegno dalle istituzioni centrali del continente. “O l’Europa cambia o non ha più senso d’esistere. Gli inglesi – ha detto –  hanno dimostrato che volere è potere. O si sta dentro cambiando l’Europa aiutando i nostri lavoratori o come ha detto un pescatore che ho incontrato a Bagnara Calabra allora facciamo gli inglesi. O le regole cambiano o è inutile stare in una gabbia dove ti strangolano e ti impediscono di lavorare e studiare”.