Salvini: “E’ tutto ridicolo”  

“Tutto ridicolo. Non abbiamo mai chiesto un rublo, un dollaro, un gin tonic, un pupazzetto a nessuno. Rispetto il lavoro di tutti. Ho la coscienza a posto. Querelerò chi accosterà soldi della Lega alla Russia. Bilanci Lega trasparenti”. Lo scrive in un tweet il ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini, intervistato da Radio Anch’io su Radio 1 Rai, sulla vicenda dei presunti fondi dalla Russia alla Lega. 

 

 

“Quando andiamo all’estero parliamo di politica e accordi commerciali per imprese italiane. C’è molta fantasia. Siamo seri dai…. E gli hacker russi che manipolano le elezioni, e il petrolio, e gli americani…. Siamo seri…”, aggiunge poi.  

Con una serie di tweet il vicepremier torna sui temi che hanno reso incandescente la giornata di ieri. AUTONOMIA – “Autonomia fa bene soprattutto a regioni del sud diminuisce sprechi, premia merito, chiede trasparenza e aiuta a governare meglio, speriamo gli amici dei 5Stelle se ne accorgano presto”. E aggiunge: “Siamo pronti da mesi su Autonomia, sono fiducioso e spero che gli amici M5s lo capiscano e accelerino. Se non dovessero capirlo? Sono ottimista per natura. Testo è li’, è scritto. Sono estremamente paziente e porto avanti ciò che serve al Paese”. 

DECRETO BIS – “Alcuni parlamentari e alcuni presidenti dei #5Stelle hanno bloccato emendamenti sul #decretosicurezzabis. Non fanno un dispetto a me, ma a Vigili del Fuoco, e uomini delle Forze dell’ordine. Su questo non transigo e vado fino in fondo”, si legge in un latro tweet. 

ALITALIA – Quanto ad Atlantia in Alitalia è un “partner industriale serio. Italia è Paese stupendo che ha nel #turismo le sue risorse principali, quindi traffico aereo è fondamentale e ci sono in gioco 11.000 posti di #lavoro”.  

(Fonte: Adnkronos)