Salvini: “Libia porto sicuro? Ora no” 

“In questo momento, no”. Cosi il vicepremier Matteo Salvini risponde a chi gli chiede se attualmente i porti in Libia sono sicuri. Quanto al pericolo che possa arrivare proprio da quel Paese un flusso massiccio di immigrati, replica: “Stiamo lavorando con il governo libico perché la situazione torni tranquilla”. L’obiettivo è evitare che vengano smistati in Europa, “c’è una guardia costiera che lavora bene, c’è un governo legittimamente riconosciuto e con loro ragioniamo”, dice Salvini. 

Alan Kurdi verso Lampedusa: Viminale vieta l’ingresso
 

Mediterranea: “Andare a Malta è rischioso”
 

Alla domanda se il trattato di Dublino verrà ridiscusso, il ministro dell’Interno risponde: “Non mi sembra che la maggioranza dei Paesi europei sia intenzionato a farlo, e quindi ci stiamo attrezzando per ridiscuterlo sostanzialmente da soli”. “Stiamo ragionando – conclude – per superare delle regole che non funzionano”. 

 

(Fonte: Adnkronos)