Salvini: “Porti aperti e regolarizzazione clandestini, prima o poi italiani presenteranno il conto alla sinistra”

“Porti aperti, regolarizzazione dei clandestini, centinaia di sbarcati ricercati per controlli sul Coronavirus. Nemmeno la grave emergenza sanitaria ed economica che ha colpito il nostro Paese va a desistere la sinistra dell”accogliamoli tutti'”. Così sui canali social il leader della Lega Matteo Salvini.

“La situazione – avverte il leader della Lega – sta sfuggendo di mano, non è questa l’idea di Italia che ho in mente, e credo che come me la pensino milioni di cittadini. Prima o poi gli italiani presenteranno il conto”

Migranti, a Lampedusa 380 in pochi giorni

Proseguono, da giorni, gli sbarchi dei migranti a Lampedusa: “Con i 156 migranti sbarcati stanotte, ci sono sull’isola 380 migranti, se non è emergenza questa, insieme al Covid e all’emergenza economica” ha dichiarato il sindaco di Lampedusa Salvatore Martella

“Siamo costretti a lasciare i migranti sul molo Favaloro perché non abbiamo una struttura, lo Stato dovrebbe intervenire – sottolinea Martello -. L’isola è in ginocchio». Ripartenza? «Lampedusa non potrà ripartire con i siciliani. Il 90% deituristi arriva solitamente dalle 4 regioni più colpite da coronavirus, cioè Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. Come si fa a dire che partiremo? Non c’è nessun provvedimento da parte della Regione e del Governo. Conclude il sindaco di Lampedusa Martello