Salvini: “Qualcuno con il virus ci ha guadagnato, chiudere le discoteche? Inutile”

Per Matteo Salvini, il provvedimento sulle discoteche emanato dal governo nella giornata di ieri è completamente inutile. Intervistato nella trasmissione In Onda di Luca Telese e David Parenzo, il leader della Lega ha affermato che i giovani, in mancanza dei luoghi di ritrovo tradizionali, continueranno a divertirsi in questa estate. “Pensate che un provvedimento del genere che chiude le discoteche – ha detto Salvini – impedirà ai giovani di divertirsi? Assolutamente no: ci sono persone che si riuniranno senza che nessuno misuri loro la febbre, nessuno che faccia rispettare il distanziamento, nessuno che controlli. Lo faranno all’aperto e senza misure di sicurezza”. A questo proposito, Salvini ha citato un caso di rave party incontrollati da quattro giorni sulle rive dell’Adda, dove si è fatto ampio uso incontrollato di alcol e di droga.

MASCHERINE

Per il leader della Lega è assurdo anche l’obbligo delle mascherine dalle 18 alle 6: “Che esigenza sanitaria è? Alle cinque e mezza no e alle sette meno un quarto sì? Il virus dorme nel resto della giornata? Qualcuno con il virus ci è guadagnato economicamente. Penso al Corriere della Sera: c’è un allarmismo quotidiano. Continuare ad allarmare gli italiani non è utile al Paese. Qualcuno ci ha guadagnato anche politicamente, perché ha distribuito una sorta di elemosina per tener collegati gli italiani a questi bonus”.