Sanità, i pazienti mentono ai medici durante le visite

Sono la maggioranza, addirittura 7 persone su 10. Lo conferma uno studio americano realizzato su 4.500 persone dai ricercatori in scienze sociali del Middlesex Community College

ospedale columbus

«Tutti al mondo mentono. La sola variabile è su che cosa, mentono». Parola di Gregory House, personaggio interpretato dall’attore britannico Hugh Laurie nel telefilm cult Dr. House – Medical Division. Ecco un’altra frase celebre rivolta a una donna che si era presentata in ospedale: «Non deve mentirmi, non siamo sposati». Beh, dalla tv alla realtà il passo è breve. Anzi, brevissimo. I pazienti, del resto, durante le visite non dicono tutta la verità ai medici. E sono la maggioranza, addirittura 7 persone su 10. Lo conferma uno studio americano realizzato su 4.500 persone dai ricercatori in scienze sociali del Middlesex Community College (Massachusetts) e pubblicato su Jama Medical Education. 

I dati
Il sondaggio si è svolto online: i pazienti dovevano indicare, per sette categorie di informazioni, se nel corso della vita era mai capitato loro di mentire o di omettere la verità al proprio dottore durante un consulto. Il 70 per cento degli intervistati ha ammesso di non avere, deliberatamente, fornito tutte le informazioni richieste in modo o nell’altro. Nel dettaglio più di 3 persone su 4 hanno confermato di essere in disaccordo con quando detto dal medico in sede di visita; 1 su 4 non ha compreso le “istruzioni” ma non l’ha fatto presente; 1 su 5 non ha seguito correttamente il trattamento post consulto; infine 1 su 10 ha preso terapie prescritte ad altri senza poi ammetterlo davanti al proprio medico. 

Le conclusioni
Dunque, i camici bianchi quasi sempre si devono prendere cura delle persone – a volte salvargli la vita – senza avere tutte le info necessarie per una diagnosi completa. Alla base delle “bugie” ci sono la volontà di non essere giudicati “cattivi pazienti” oppure l’idea che l’informazione “nascosta” non cambi nulla, ma c’è pure chi pensa di “non vuole far perdere tempo” al proprio medico. I ricercatori dicono che la fiducia reciproca ha effetti importanti sulla salute e sta alla base del rapporto, ma sottolineano anche che i medici sanno che pazienti tendono a non dire tutta la verità. Dr. House insegna…    

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × 1 =