Sanità: Lorenzin, ‘Parlamento e Conferenza Stato Regioni si impegnino su emofilici’ 

All’adozione della Carta dei diritti della persona con emofilia “si impegnino non solo il ministero ma il Parlamento e la Conferenza Stato Regioni in modo che ci sia una consapevolezza di cosa significa essere emofilici” sia per quanto riguarda le cure ma anche per quanto riguarda la normalizzazione della loro vita e di altri “temi concreti, emersi dal dibattito. Ad esempio la carenza di specialisti e l’accesso alle nuove terapie”. Lo ha detto a margine della conferenza sulla Carta dei diritti della persona con emofilia, svoltasi a Roma presso Palazzo Santa Chiara, Beatrice Lorenzin, membro della Commissione Bilancio della Camera dei Deputati che ha aggiunto: “Ci sono realtà territoriali prive di specialisti. Credo che nei prossimi anni per questo tipo di patologie si potrebbero presentare delle soluzioni risolutive come per l’epatite”.